Pressioni LGBT sul forum

Aperto da Finnegan, 28 Gennaio 2019, 11:54:22 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Cominciamo con l'intervento tutt'altro che tollerante malgrado l'apparenza, da parte di un LGBT che è venuto a farci la morale:

Citazione
Un saluto a tutti. Mi chiamo Michele, sono gay e mi interessa instaurare una discussione con chi la pensa diversamente da me e sopratutto con chi a mio avviso ha un contrasto con la mia persona [già, ce l'abbiamo tutti con lui :doh:] per quelli che, posso motivarlo, sono pregiudizi.
Sono un uomo nella trentina, con una cultura universitaria in biologia. Sono gay e ho un compagno, intendiamo avere figli, viviamo una relazione da diversi anni.

Prima di iniziare una discussione, come ne ho già avute, penso sia essenziale comprendere se gli amministratori di questo sito sono per la libertà di parola o meno [sui siti femministi e gay c'è una libertà di parola che fa paura]. Dal canto mio io non insulto nessuno [perché noi sì??], ma siccome mi è accaduto che in fondo ad una discussione, quando persone come Enzo Pennetta, Silvana De Mari o Giuliano Guzzo sono rimasti a corto di argomenti, si sono ridotti a censurarmi e bloccarmi [se è vero e se non avevano una buona ragione per farlo, noi che c'entriamo??], nonostante i miei messaggi fossero del tutto civili.

Quindi, se questo è un luogo in cui si può discutere liberamente, sono ansioso di farlo. Viceversa, basta dirlo, non sarà il primo forum autoreferenziale che lascio a sé stesso (già successo in diversi casi in forum islamici ad esempio).

Saluti.

Il nostro eroe della tolleranza prosegue:

CitazioneHo preso visione del regolamento del forum e mi pare di capire che il suo obiettivo è quello più di galvanizzare intorno ad una idea sostanzialmente condivisa (ancorché non fondata sulla realtà o non coerente con essa) piuttosto che diventare un luogo di discussione civile con chi tale fondatezza o coerenza ritiene appunto di poter mettere in discussione.

Mi riferisco al punto 2.1.3 del Regolamento

Dati anche i numerosi spazi (siti, pagine Facebook ecc.) con linea diversa da quella di Coscienza Maschile, che filtrano i membri in modo molto restrittivo in base alle opinioni, in casi particolari ci riserviamo il diritto di non ammettere o escludere utenti in forte contrasto con la linea del forum. La ragione è semplice: un forum deve permettere una discussione serena senza continue polemiche e pretese di rettifica delle opinioni espresse.

Mi sembra quindi di capire che l'obiettivo del forum è che gli utenti abbiano ragione a prescindere.

Chiaramente la discussione che promuoverei, sempre civile, pacata e puntuale, sarebbe di certo in contrasto con alcuni contenuti del forum.

Se non è concessa una deroga al punto sopra penso non si utile investire il nostro tempo in una discussione. Chiedo quindi in modo ufficiale deroga all'Amministratore.

Il Padrone ha parlato, bisogna provvedere sanza indugio. :doh:
Dopo l'infruttuoso tentativo qui, il nostro campione di tolleranza e libertà si è iscritto al canale YouTube del forum onde mettere note negative a qualunque filmato pubblicato.
Ma che noi andiamo a fare le paternali sui loro forum?? Personalmente nemmeno se mi pagassero...

Riporto anche la tempesta (in un bicchier d'acqua) di un utente trans Facebook, tale Andreae, per farmi censurare un articolo di Blondet, che peraltro parlava di legalizzazione degli stupefacenti, contenente però la rea frase "vizio omosessuale".
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Derry

Se gli interessa instaurare una discussione con chi la pensa diversamente da lui, non vedo che cosa c'entri la premessa sul fatto di essere gay e di volere avere figli con il compagno (con una cultura universitaria in biologia, poi :doh: ).
A meno che non voglia specificare di appartenere ad una specie protetta e come tale di essere intoccabile detentore dell'unica verità.
"Nothing can stop the man with the right mental attitude from achieving his goal; nothing on earth can help the man with the wrong mental attitude."

Finnegan

Citazione di: Derry il 29 Gennaio 2019, 10:56:21 AM
A meno che non voglia specificare di appartenere ad una specie protetta e come tale di essere intoccabile detentore dell'unica verità.
Ottima osservazione. Pretende di poter facilmente dimostrare tutto, ma la sua argomentazione si riduce a quello. Forse è per questo che l'hanno bloccato (se è vero) Pennetta e De Mari: non si può discutere sui nonsensi.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Serenissimo

Da una dona a un molin no gh'è gran diferenza.

Finnegan

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

johann

pardon! argomento importante, impossibile essere concisi
Credere che enzo Pennetta, Silvana De Mari Giuliano Guzzo si siano trovati a corto di argomenti su questo genere di tematiche e' impresa sovrumana, (ammesso che sia vero) non so cosa si siano scritti  in ogni caso sono pronto a scommettere che se rinuncia c'e stata e' stato solo nel caso di scontro con il muro della contro intolleranza che il mondo omosessuale erige contro chiunque vada al cuore delle questioni che li riguarda, del resto e' una cosa tipica di tutto il loro sistema di valori, emanazione a sua volta dell'ideologia progressista che li ha in un certo senso artefatti e del suo falso liberalismo 
come disse luis veuillot : se c'e' una cosa che il partito della tolleranza non può tollerare e' l'intolleranza degli intolleranti   
Sorvolando sulla soluzione di considerare il problema per quello che E' e cioè una patologia perfettamente guaribile, in quanto solo affermare questo può costare ormai la galera (a proposito di intolleranza) penso che tanta sicumera e tanta spocchia verbale vagamente provocatoria danno netta l'idea di poggiare su un presupposto di status sociale tutt'altro che perseguitato, come pretenderebbero  che noi tutti si creda (certamente niente a che vedere con la cristianofobia dilagante in particolare verso alcuni suoi movimenti: pro life pro family) anzi direi che oggi se ci sono pregiudizi e preconcetti inossidabili sono proprio quelli con cui il mondo omosessuale/gender si blinda rispetto al mondo "di fuori" con il quale NON intende affatto dialogare (veramente) ma fagocitarselo decostruendolo nei suoi fondamentali, una variante sul genere dello stesso "spartito" e'
rappresentato dall'altro fronte "rivendicadero" il femminismo (Sara' per questo che sono cosi "intimi" nella comprensione reciproca?)

la realta' propagandata dalle lobby omosessuali consiste nello scambiare il desiderio sessuale o la pulsione mal orientata, per un vero e proprio orientamento sessuale ontologicamente determinato, Al netto della questione, tolta tutta la tara della mistificazione si tratta della perversa logica del desiderio innalzato a diritto, un "io desiderante" e astratto che rivendica diritti e legittimazione per il semplice fatto di provare pulsioni sessuali che hanno come oggetto persone dello stesso sesso

Il sign michele potrebbe obiettare'    E allora? Perche non lasciar fare??
Lungi da me anche solo pensare a un regime che sia a tal punto invasivo da entrare nelle camere da letto della gente, tuttavia anche se si restringe la questione al solo ambito "soggettivo" non convince nemmeno il pretendere rispetto verso l'omosessualità' in quanto forma diversa di affettività'
luca di tolve: il rapporto che si crea tra due persone dello stesso sesso e di tipo cannibalistico: 2 uomini omosessuali che si mettono insieme cercano uno nell'altro la "virilita" e gli "attributi" che consciamente o inconsciamentew sentono di non avere.......continua....

Sempre il sign michele: In ogni caso ognuno puo disporre della propria vita come vuole!
ci mancherebbe altro!  Se la cosa rimane nell'ambito delle scelte soggettive, nelle loro fallimentari conseguenze potranno al massimo fare 2 vittime, quando invece questi comportamenti incarnano un nuovo modo di fare politica, diventano lobby ideologica, e assoggettano per "empatia" culturale la quasi totalita' del quadro massmediatico, e la totalità' della produzione culturale, quando usano il grimaldello del politicamente corretto per estorcere diritti ad hoc (matrimonio gay adozioni gay) quando in forza di tutto questo manifestano la volontà di diventare un nuovo modello e paradigma sociale, allora SI "ca**o" che nascono i problemi,  perche la posta in gioco e la societa' il "mare" nel quale TUTTI quanti e anch'io nuotiamo

Ma dai!? in fondo tutta questa cosa resterà' circoscritta a una minoranza di persone non c'e pericolo di "contaminazione" !
Davvero!? Per evidenziare come va a finire quando si aprono "certe porte" morali in una societa' ricordo la definizione introduttiva della legge sull'aborto in italia: norme per la tutela sociale della maternità' e sull'interruzione volontaria della gravidanza,  art. 1) lo stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile,  riconosce il valore sociale della maternità' e tutela la vita umana sin dal suo inizio
Oggi si abotisce per capriccio (uno ogni 25 secondi in europa) in america per riassorbire nella "legalita" il fenomeno criminale "dell'infanticidio in corsia" (uccisione di bambini di 7/8/9 mesi perché down o con qualche minima disfunzione, hanno legalizzato l'aborto sino al 9no mese
Rinnegando tutti i confini morali, Si comincia con l'accettare le unioni omosessuali e poi?  cosa potrà' trattenere la gente dall'arrivare nel tempo a chiedere di spostare "oltre" le proprie "esperienze sensoriali"  sino alla pedofilia, all'incesto alla zorastria ecc ??
In questo senso vanno valutate anche le ultime performance di luxuria:
LEONARD SAX docente di medicina e psicologia conosciuto per i suoi studi sugli effetti delle politiche gender nelle scuole:
Un crescente numero di adolescenti si definiscono unicamente in base al loro aspetto, senza giungere tuttavia a sviluppare un vero sentimento di identità' , questo impedisce loro di legarsi agli altri in modo autentico e di conoscere se stessi
La conseguenza sono giovani estremamente fragili: le ragazze sono ossessionate dal loro look, i ragazzi si chiudono nelle camere a giocare con i videogame, le prime ricercano la propria identità' attraverso un'ipersessualizzazione precoce vestendosi in modo provocante sin da bambine  i secondi si alienano non solo dalla scuola ma anche dal mondo reale.  Un disastro educativo provocato dalle conseguenze di un'educazione indifferente alle differenze tra maschi e femmine e che anzi vuole imporre un modello neutro e omologante...........continua.... 

Comunque non si puo negare alle coppie gay di adottare un bambino!
SIPPS società italiana di pediatria preventiva e sociale
I "figli" di gay sono tendenzialmente ad alto rischio di problemi sicuramente psicosomatici  neuropsichiatrici  e di depressione
I bambini cresciuti da coppie omosessuali sono esposti a maggiori rischi per la salute di quelli cresciuti in famiglie etero sposate in particolare sono più portati a sviluppare problemi di confusione nell'identità' sessuale e siccome i bambini tendono ad assumere le caratteristiche dei propri genitori in questi casi tendono più facilmente ad assumere comportamenti omosessuali..... continua.....

L'omosessualità e' apolitica e non ha orientamenti ideologici!
Il mondo omosessuale non ha mai voluto, distinguersi e dividersi dal perverso "crinale" femminista gender lgbt.... Per il semplice fatto che NON può farlo '  visto che condivide la stessa genesi e gli stessi "mentori":
Michel foucault
L'omosessuale del XIX secolo e' diventato un personaggio, L'omosessuale del XIX secolo e' diventato una specie
judith butler:
si introduce il concetto di "eterosessualita"   normativa per la quale categorie come sesso genere e sessualità' non sarebbero dati preesistenti e naturali ma verrebbero modellate storicamente e fissate nel tempo attraverso il reiterarsi di specifici atti rituali, non il sesso che determina il genere quanto il genere a produrre il sesso

Come si vede questo argomento e tale che non può essere esente da critiche e la  mia non e limitata agli omosessuali che in definitiva sono solo uno dei tanti frutti avvelenati (assieme al femminismo certo ambientalismo e certa politica) della causa prima e ultima che E' IDEOLOGICA :
e se i diretti interessati fanno finta di disconoscere dove porta tutta questa operazione ce lo dicono "foucault derrida deleuze guattari" nel manifesto del decostruzionismo e dello strutturalismo  "bisogna frammentare l'io individuale per sostituirlo con un "nuovo" io plurale ossia con un noi aperto all'identificazione con l'altro,  dissolvere i soggetti individuali in una mente collettiva e creare un uomo nuovo capace di adeguarsi al "villaggio globale"
Se questa non e' politica! 
tornano immortali le parole (meta' 800) di juan donoso cortes:
il fondamento signori di tutti i vostri errori consiste nel non sapere qual'e la direzione della civiltà' e del mondo, voi credete che la civiltà' e il mondo vadano avanti (positivismo progressista) mentre al contrario tornano indietro, il mondo cammina alla costituzione di un dispotismo il più gigantesco e assoluto che sia mai esistito a memoria d'uomo.
La prospettiva finale non può che essere l'autodistruzione nichilista
Pierre victurnien vergniaud girondino francese condannato alla ghigliottina sul patibolo disse: La rivoluzione e' come saturno: alla fine DIVORA I SUOI FIGLI 

ps: Ho tralasciato volutamente di considerare tutta la questione dal punto di vista morale ( l'unico per importanza che andrebbe considerato)  per non essere tacciato sbrigativamente di fondamentalismo oscurantista   

documentato da radici cristiane
Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

Finnegan

#6
Qui non serve essere concisi, vogliamo recuperare l'approfondimento che la cultura del tag non può dare.
Citazionepenso che tanta sicumera e tanta spocchia verbale vagamente provocatoria danno netta l'idea di poggiare su un presupposto di status sociale tutt'altro che perseguitato,
Esatto. Il partito (ché tale ormai è) femminista-LGBT è l'esatto opposto del perseguitato, basta considerare le aggressioni anche fisiche alle Sentinelle in Piedi, i blitz squadristici di femministe PD nelle sedi di associazioni pro-life, la censura di manifesti contro l'aborto da parte dei sindaci (donna) del M5S. Tutto documentato da questo forum.
Citazionecertamente niente a che vedere con la cristianofobia dilagante in particolare verso alcuni suoi movimenti: pro life pro family)
E' un argomento di cui si dovrebbe cominciare a parlare, i cristiani sono il gruppo più perseguitato al mondo, non solo in Oriente ma anche in Europa con politiche di stampo maoista (v. censura dei manifesti di cui sopra).
Citazioneanzi direi che oggi se ci sono pregiudizi e preconcetti inossidabili sono proprio quelli con cui il mondo omosessuale/gender si blinda rispetto al mondo "di fuori" con il quale NON intende affatto dialogare (veramente) ma fagocitarselo decostruendolo nei suoi fondamentali,
E' una delle principali ragioni per cui Coscienza Maschile si occupa della questione: già si parla di "virilità tossica", di questo passo tra poco essere uomini sarà un reato e potremo uscire di casa solo con l'orecchino.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima