Nuovo autogol di Davide Stasi che taccia attivisti maschili di complottismo

Aperto da Finnegan, 12 Giugno 2019, 01:36:37 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Dopo aver fatto la conta di quanti, nel mondo dei diritti maschili, denunciano la sinergia di gender e femminismo (non vi serviranno due dita per contarli), passiamo all'ennesimo attacco di Stasi agli attivisti maschili, ancora una volta tacciati di complottismo:

Molti sostengono che le politiche dilaganti che mirano allo schiacciamento della figura maschile e paterna, con la connessa distruzione della famiglia, siano l'esito di una programmazione complessa e sovraordinata, elaborata nel corso degli anni e ora messa in atto. A tale programmazione avrebbero lavorato grandi e potenti gruppi d'interesse infiltrati nei gangli decisionali internazionali, ramificandosi poi da lì nei singoli stati, nelle società e nella cultura diffusa. Buona parte di queste forze disgreganti è costituita da major affaristiche, giganti che predominano in diversi rami di business, dall'intrattenimento all'editoria, dall'informatica al settore bancario.
Un'analisi approfondita di ciò che è stato preparato e che si sta mettendo in atto mostra chiaramente il gran numero di contraddizioni in cui l'intera filosofia (che qualcuno chiama "gender", qualcuno ascrive al "femminismo suprematista") incorre, sia in termini di principi che in termini concreti.

Il lettore in grado di leggere troverà che con tale affermazione Stasi si avvicina nettamente alle posizioni delle femministe, per le quali il gender non esiste ed è un'allucinazione di maschilisti complottisti. Da che parte sta davvero Stasi (oltre alla sua)?
Vorrei sottoporre al nostro qualche domanda, con cui potrà dimostrare quanto siano infondate le nostre tesi, per le quali sia in atto una guerra volta a cancellare qualsiasi traccia del ruolo, dell'identità e dei simboli maschili:

- Come è possibile che i giudici di mezzo mondo, decidano quasi come un sol uomo di togliere l'affido dei figli e di mandare a dormire per strada il maschio divorziato?
- Perché il cinema e la TV sviliscono sistematicamente gli uomini e fanno interpretare a donne ruoli tradizionalmente maschili (arti marziali, saghe spaziali)?
- A quale spontaneo fenomeno si devono le insistenti campagne mediatiche a favore di ruoli dirigenziali femminili, donne nelle forze armate che non sanno nemmeno far sparare un cannone, sport femminili, inclusi calcio e sport di combattimento?
- A cosa si deve l'urgenza in tutto il mondo di votare leggi e convenzioni internazionali su presunte violenze alle donne, che erodono i diritti più elementari degli uomini (presunzione di innocenza, habeas corpus, necessità della prova)?

Ci sarebbero molte altre domande da fargli, ma già queste bastano a dare un'idea. A suffragio della sua tesi, Stasi porta solo il (raro) esempio di una benevola multinazionale, che avrebbe concesso ad un uomo il congedo di paternità, per poter meglio ricoprire il suo nuovo ruolo socialmente accettato di brutta copia della donna: il "mammo". Questo per lui, sembra dimostrare che la discriminazione maschile non esiste. Un po' poco, non vi pare?
Sempre rivolgendomi al lettore dotato di discernimento, l'esempio che porta Stasi è sintomatico: per lui le discriminazioni cesserebbero, nel momento in cui l'uomo smettesse di essere tale e imitasse (male) le donne. E' la tesi di altri siti maschili (oltre al suo), favorevoli alla cancellazione delle identità sessuali in favore di un unico sesso indistinto di droni lavoratori, con pochi eletti al vertice col diritto di riprodursi. Bella prospettiva, vero?

Stasi accusa altri attivisti maschili di complottismo, ma non esita a parlare di "complotto contro l'uomo-padre" in un articolo dello stesso giorno. Ciò solleva altri dubbi sulla lucidità delle sue idee, che ricordano il bipensiero di matrice orwelliana e femminista, che ammette la contraddizione pur di raggiungere lo scopo.

Ripete spesso che è più facile prendersela con gli attivisti maschili che con i poteri forti. Speriamo segua almeno il suo stesso consiglio.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

johann

l'esito di una programmazione complessa e sovraordinata, elaborata nel corso degli anni e ora messa in atto. A tale programmazione avrebbero lavorato grandi e potenti gruppi d'interesse infiltrati nei gangli decisionali internazionali, ramificandosi poi da lì nei singoli stati, nelle società e nella cultura diffusa. Buona parte di queste forze disgreganti è costituita da major affaristiche, giganti che predominano in diversi rami di business, dall'intrattenimento all'editoria, dall'informatica al settore bancario

grandi e potenti gruppi di interesse  forze disgreganti, major affaristiche, giganti del busisness, dai media alla finanza, ....infiltrati....ramificati ... stati ...societa ...cultura .... Direi che manca solo la spectre e 007     

viaa!!  non c'e nemmeno più gusto a questionare!!  e come essere costretti a discutere le scuse di un bambino con la faccia ancora sbrodolata di marmellata,  ci si tratta come se fossimo una massa di sindacalizzati proletari bevuti il cervello a cui basta una "sniffata"  di retorica anticapitalista (multinazionali finanza ecc) per appagare tutto il loro orizzonte critico
e disarmante e per certi versi deludente vedere ricorrere cosi presto alle solite logore e abusate pratiche mistificatorie della super collaudata prassi denigratoria giacobina,  forse i più con i quali stasi e abituato a "confrontarsi" sono come lui .....già "persi" in questo senso,  ma voglio credere che molti altri invece non abbiano ancora del tutto abdicato alla propria ratio critica verso l'ideologia dominante di cui stasi e rappresentante 

già perche e tutta una questione di ideologia,  solo di ideologia .....nient'altro che di ideologia,  ma evidentemente stasi non ci sta a parlarne, e lo si capisce chiaramente, meglio quindi ricorrere a qualche colpo basso di quelli mille volte visti in tv da parte del giornalismo d'opinione sinistroide (tipico e floris) dal quale dimostra di trarre ispirazione non solo per il proprio lavoro ma anche per il proprio credo:
(sbadiglio)  sappiamo,  sappiamo bene come funziona!: allora quando non e' possibile "buttarla" sul personale si passa alla mistificazione interpretativa delle tesi dei propri avversari   si accetta il dialogo solo sulla base del proprio "interessato" fraintendimento  delle ragioni altrui,   si  "imbeccano" gli avversari di una ricostruzione scientemente fraudolenta di tutta la faccenda che loro non hanno mai detto o sicuramente non nel senso che gli si attribuisce e poi si scatena la polemica chiedendo conto delle contraddizioni di un discorso che in realta nasce invece dalle proprie premesse,
per chi volesse un esempio di questo "format" giornalistico basta che si guardi le trasmissioni della gruber  vere e proprie trappole anzi imboscate mediatiche con lo scopo ultimo di screditare e minare la credibilita' dei propri oppositori   

nel caso specifico, l'imbeccata consiste nell'intestarci l'opinione  che l'attacco dissolutorio o decostruttivo verso i pochi istituti sociali rimasti del mondo NORMALE prima ancora che cristiano di un tempo  e cioe la figura maschile e la famiglia sono il diabolico risultato dell'intrallazzatorio operato dei "soliti ignoti" potentati economici (multinazionali ec ecc ) e visto che di ideologia e' VIETATO parlane se ne deduce che stasi pensa che noi dovremmo pensare che dietro a tutto questo ci siano delle mere motivazioni economiche, (dio denaro)  quindi i potentati capitalisti di ogni tempo e spazio si sarebbero dati convegno per tessere le fila di un complotto globalista rispetto al quale  quello di JFK sembra un film della pantera rosa, una macchinazione mondiale multidisciplinare, multinazionale, multi istituzionale,   multiculturale, multi..     con il  coinvolgimento ai più alti livelli della politica ecc .......solo per fare più soldi?,  non ne fanno già abbastanza con la globalizzazione ormai irreversibile in atto?   certo come le mosche sono attratte dalla me....   anche sulle  macerie del maschio e della famiglia questi "signori" troverebbero il modo di farci ottimi affari,  ma possiamo davvero credere a questo preciso nesso casuale?  ..........Evidentemente no  perche ci si rende conto che siamo già in territorio irrazionale, esattamente la' dove stasi vuole che arrivi tutto il discorso, nella sconclusionaggine generale dove anche gli effetti vengono scambiati con le cause il "nostro" puo altezzosamente chiosare di aver colto nella "flagranza" delle loro   contraddizioni tutta la retorica complottista svelandone la malafede culturale  da qui poi passare agevolmente alla  "liquidazione"  dell'argomento assieme a quanti più oppositori possibili, che centrino o meno con l'argomento in questione non importa visto che quella che si conduce non e' una battaglia culturale alla luce del sole ma una subdola caccia alle streghe  o meglio ai moderni eretici del mainstrream laicista

E un vecchio trucco per prendere in contropiede e aprire delle "brecce" nei propri avversari e cogliere l'occasione per far passare in cavalleria anche l'accettazione di altri temi e argomenti che nulla hanno a che fare, come in questo caso la strisciante legittimazione culturale che il mondo omosessuale cerca di accreditarsi nella testa della gente  come parte del concetto di normalita e naturalita delle cose  scrollandosi di dosso le sue nemesi impresentabili gender e lgbt ..z
tutto questo modo di fare e' solo la variante "professionale"  del dozzinale "arrampicarsi sugli specchi"  vorrei suggerire che non serve a niente illudersi di orbitare continuamente attorno al "buco nero"  delle questioni eludendone di continuo le vere cause, tanto prima o dopo ci si e risucchiati dentro e si finisce magari per scoprirsi come parte in causa degli stessi problemi 

la distruzione scientemente voluta e perseguita della famiglia e la liquefazione della figura maschile sono il portato logico e "naturale"  dell'ideologia inu/post umana  attuale,  viviamo tutti nell'apnea di un infinito crepuscolo che ci portera come i gaudenti topi dietro al pifferaio magico verso la  babele della dissoluzione di ogni ordine morale e grado di civilta'  il dipanarsi sistematico  di un programma filosofico politico che ha elevato le rivoluzioni come fine a se tesse in un raptus di alienazione distruttiva ormai a corto di "strutture"  valoriali e sociali da demolire
illuminismo modernismo totalitarismi e tutti i loro frutti avvelenati  laicismo secolarismo relativismo e le loro ricadute pratiche  68, femminismo, omosessualismo pornografia pedofilia aborto gender lgbt ecc sono tutti organici e coerentemente in linea con il vagito anarcoide della rivoluzione francese e i suo sottesi "veri" anti valori che ha scatenato,  spero solo che pian piano si cominci a capire che tutto quello che resta di questo esperimento di "autogerstione studentesca" della condizione umana che per autocerficazione arrogante si e definito per secoli "progresso"  lo e stato solo sul piano materiale ma dal punto di vista umano e stato solo una miserabile regressione che ci vede ormai prossimi alla babele biblica   

il sign stasi e parte integrante di questa cultura di morte, se veramente gli interessano le risposte vere (quelle che fanno male)  alle problematiche che denuncia dovrebbe guardarsi allo specchio e farsi il 4to grado  di coscienza


Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

Finnegan

Citazionequella che si conduce non e' una battaglia culturale alla luce del sole ma una subdola caccia alle streghe  o meglio ai moderni eretici del mainstrream laicista
E' questo il vero senso di certi suoi articoli, che in modo molto poco maschile usano uno stile subdolo e allusivo ai nemici interni da liquidare.
Citazionela distruzione scientemente voluta e perseguita della famiglia e la liquefazione della figura maschile sono il portato logico e "naturale"  dell'ideologia inu/post umana  attuale,
Poiché Stasi abbraccia senza riserve questa ideologia, i suoi articoli saranno sempre viziati, se non da malafede, da considerevole mancanza di lucidità. E la strategia di girare intorno a questioni cruciali è non solo inane ma controproducente:
Citazionevorrei suggerire che non serve a niente illudersi di orbitare continuamente attorno al "buco nero"  delle questioni eludendone di continuo le vere cause, tanto prima o dopo ci si e risucchiati dentro e si finisce magari per scoprirsi come parte in causa degli stessi problemi
In tal modo il nostro si aliena una fetta consistente di attivisti maschili, ma la cosa pare andargli bene, tanto meglio per lui.
Citazionespero solo che pian piano si cominci a capire che tutto quello che resta di questo esperimento di "autogerstione studentesca" della condizione umana che per autocerficazione arrogante si e definito per secoli "progresso"  lo e stato solo sul piano materiale ma dal punto di vista umano e stato solo una miserabile regressione che ci vede ormai prossimi alla babele biblica
Altro punto cieco di purtroppo molti attivisti maschili, per come siamo messi solo una crisi economica che segnerà la fine della società dei consumi potrà ridestarli dal loro torpore.
Citazioneil sign stasi e parte integrante di questa cultura di morte, se veramente gli interessano le risposte vere (quelle che fanno male)  alle problematiche che denuncia dovrebbe guardarsi allo specchio e farsi il 4to grado  di coscienza
Aspetta cavallo. Consola il fatto che la sua carriera politica durerà poco, o forse non comincerà mai considerata anche la corte dei miracoli di cui si circonda (v. certi "ex politici" bisessuali che hanno perso la patria potestà).
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima