bollettino dal fronte della dissoluzione contemporanea: bergoglio alla stampa

Aperto da johann, 11 Agosto 2019, 08:57:51 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

johann

Dunque si apprende che per bergoglio l'unita europea non si deve disperdere e va salvata dall'orda sovranista che la vuole disgregare  (ovviamente all'uopo non poteva non riesumare i soliti inflazionati e consunti spettri fascisti e nazisti ) per lui bisogna sconfiggere tutti i populismi e rimetterci tutti anima e corpo all'impegno verso le vere questioni epocali :  l'agenda ambientalista e l'accoglienza indiscriminata dei migranti  ....etc. etc.   .....non serve continuare 
il predicozzo,  ....pardon  il teorema propagandistico e bello che servito, e chi ha orecchie per intendere intenda.  firmato  bergoglio  o se volete:   ....segreteria del pd  ....grande oriente d'italia .....ufficio stampa  della UE .....BCE ......ONU        fate voi!      la professione di "fede" di bergolio verso il mainstream  secolarizzato e ufficialmente agli atti, la (VERA) chiesa e finita,  fatevene una ragione  e andate in pace   ........amen

A volte gli affronti nel loro proditorio opportunismo sono talmente vili  impudenti e sfacciati,  che per contraccolpo sono capaci di sterilizzare qualsiasi reazione  come nel caso in specie  .....non ci sono parole (almeno io)    non si sa proprio come stigmatizzare tanta  abbietta e sfrontata adulazione  al mainstream  in quella che non saprei altro come definire  che il primo caso di induzione alla  prostituzione  di un intero blocco sociale  verso la maggioranza dominatrice
povero grullo, per tutto quello che significano, la tiara e le vesti papali evidentemente ti schiacciano sotto il loro peso,   guardo bergoglio e mi torna alla mente l'iconico profilo di mussolini con l'elmetto calato sulle orecchie  dove all'ostentata esuberanza  volitiva del mascellone squadrato si accompagnava una chiara e palese "mancanza cranica"

in ogni caso  ecco  svelato l'arcano di cosa serve la chiesa nel nuovo assetto ideologico del mondo a trazione progressista: il papa e la sua sterilizzata "autorita morale" piazzato sul pennone più alto del gaudente senza timone vascello secolarista  a fare da banderuola per indicare a tutti dove soffia il vento dello spirito del mondo,  in modo da potersi conformare a colpo sicuro
(se solo si pensa a tutta la chiesa che ci ha preceduto c'e di che vomitare) 

cosi,  tanto per "ridere per non piangere" proviamoci a fare un po di autopsia al suo diciamo........"pensiero teologico"  numble!?  niente di escatologico, ......niente di teologico,......niente di cattolico,  bisogna necessariamente ricorrere alle categorie della più bieca e faziosa dozzinale politica :
per quanto riguarda l'europa  secondo lui (/ i suoi mandanti)  non ci resta che una sola cosa da fare ....rimettersi  tutti sotto la tutela  della "chioccia" ursula  von der leyen  che.......oibo?!! dopotutto milita nel fronte popolare europeo che ancora si fregia di un qualche richiamo al cristianesimo   (come credere veramente che berlusconi sia un cattolico)  e poi in quanto donna  nella "scontata"  superiore  assennatezza del genere femminile,  e nella loro intrinseca predisposizione alla ruffianeria diplomatica certamente costei  tutto saprà risolvere (leggi accomodare)  e tutto  sapra sistemare (leggi rabbonire) 

il nostro bergoglio&c  oltre al lessico politicamente corretto mostra in questo passaggio di aver imparato bene la 1ma lezione dello stare al mondo oggigiorno:
da buon progressista  ha capito che  non ci si puo più accreditare al res pubblica  se prima  (soprattutto in quanto uomini) non si recita il mea culpa  rispetto all'ultima interpretazione del peccato originale   < essere un etero maschio occidentale bianco>   per espiare tale colpa in via preliminare s'impone la genoflessione culturale verso il nuovo paradigma epocale:    lo "woman power"    ...............quindi:
ە..slurpp ە..ە  una languida per non dire  lasciva leccata alla nuova presidentessa della commissione europea, poi  già che ci siamo una preghiera alla piccola "lucignola" greta perche  lo prenda per mano per introdurlo nel gaio girotondo ecumenista-cosmopolita  che si va montando attorno al tema unico comandato dal politicamente corretto a tutta la cittadinanza mondiale:    la febbre del pianeta 

come sono lontani i tempi di benedetto XVI e i suoi ammonimenti all'europa e ai suoi veri problemi che originano tutti dallo strappo del 1789 dalle sue millenarie radici cristiane   e dal suo attuale sbarellare allo sbaraglio nel quadro geopolitico mondiale  "orgogliosamente" affrancata da ogni consistenza storico identitaria   votata in nome degli unici dogmi riconosciuti  e cioe quelli laicisti gnostici e panteisti  a sciacquare passiva e indolente nello scolo nel nuovo format mondialista  il venturo   villaggio globale
ok  lo so!!  tutte cose dette e ridette al punto che ormai per la finestra di overton non fanno più presa nella coscienza callosa della gente assuefatta a tutto  tuttavia ancora un dubbio mi assale: 
considerando l'attuale frangente politico e constatata l'esiguita  già "recintata" delle velleità  sovraniste,  e visto poi che se si tratta di propagandare il verbo progressista basta e avanza il suo colossale invasivo e pervasivo schieramento socio-politico-mediatico  non riesco proprio a capire la  necessita del "soccorso" del papa a gente che sono di fatto i vincitori dell'ideologia politica sul piano mondiale   

a meno che..... (e questo sarebbe ancora peggio) questo intervento più che ai nemici pubblici numero 1 dell'ordine ,mondiale (salvini  orban  visegrad  putin trump ecc ) sia indirizzato ai suoi nuovi amici  e assuma il tono implorante e supplichevole di chi vuole il definitivo accreditamento tra i ranghi e tra le fila dello schieramento laicista senza più sospetti e riserve sulla sua fedeltà alla "causa"
che dire! per non cedere alla disperazione,  battagliamo all'ultimo sangue e lasciamo a DIO tirare le somme 
comunque una cosa penso che ancora si potrebbe fare, lanciare tra i cattolici una specie  hashtag generale     bergoglio! diserta e copula pure con i nemici storici della chiesa  ma proprio perche sono un cattolico ...NON NEL MIO NOME
Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

Finnegan

Più che maggioranza direi minoranza dominatrice, su una maggioranza silenziosa e inebetita davanti al megaschermo (e al porno).

Perché il potere globale ha bisogno della Chiesa? Una risposta razionalista potrebbe essere per traghettare il popolo ex cattolico verso i valori del libero mercato mondiale.

Ma ce n'è una più metafisica e probabilmente più vera: il Principe di questo mondo e chi lo serve cerca sempre di scimmiottare la Chiesa, talora persino senza saperlo. Emblematica al riguardo una scena di un film di Leone che celebra una banda di gangsters: giunto al'apice del successo, il capo acquista un trono appartenuto a un Papa semplicemente "per sedercisi sopra":

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima