Milano. Peruviano accusato per vendetta di (falsa) violenza sessuale

Aperto da Serenissimo, 15 Dicembre 2019, 07:43:32 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Serenissimo

https://nonelaradio.it/milano-uomo-accusato-di-falso-stupro-per-vendetta-finisce-in-carcere/

Un peruviano di 30 anni ha passato oltre un anno in carcere accusato di violenza sessuale ma giovedì al tribunale di Milano è arrivato il colpo di scena: la presunta vittima è crollata durante l'interrogatorio in aula e ha confessato di non essere mai stata stuprata. L'uomo è stato assolto dalla quinta sezione penale di Milano e scarcerato. Alla base della menzogna una vendetta da parte della ragazza.

L'uomo era finito in carcere, nell'indagine condotta dal pm Monia Di Marco che aveva emesso un'ordinanza di custodia cautelare il 17 ottobre del 2018. Il 30enne era accusato di stupro di gruppo (la posizione di un altro peruviano era stata stralciata perché mai trovato) nei confronti di una connazionale 40enne che aveva denunciato il fatto: nella sua versione era avvenuto 10 giorni prima in un parco in zona Lorenteggio, a Milano.
LA TESTIMONIANZA

E proprio quella testimone ha raccontato tutta un'altra storia, la stessa versione, tra l'altro, da sempre ribadita dall'imputato, già dopo l'arresto, e dai testi della difesa. Dalla nuova testimonianza è arrivato, dunque, il colpo di scena in aula: quella sera non c'era stata alcuna violenza, ma solo una rissa tra la presunta vittima, l'imputato e un'altra donna per contrasti precedenti.


Davanti ai giudici, poi, è stata chiamata sul banco dei testimoni anche la presunta vittima dello stupro che alla fine è crollata e, dopo una serie di domande del presidente del collegio Ambrogio Moccia, ha dovuto ritrattare, negando di essere stata violentata. Le parti hanno preso di nuovo la parola per le repliche e la Procura (in aula non c'era il pm titolare del fascicolo) ha ribadito la richiesta di condanna per il peruviano. I giudici, invece, sulla base dei nuovi sviluppi nel dibattimento, hanno assolto l'imputato, disponendo l'immediata scarcerazione.  Secondo la ricostruzione della difesa, che aveva prodotto anche alcune chat tra imputato e presunta vittima, i due erano amici in passato e poi lui l'aveva denunciata per un'aggressione che avrebbe subito da lei e da alcuni amici della donna. E proprio questa denuncia sarebbe stato il motivo della rissa al parco, poi trasformata dalla peruviana in una denuncia per violenza sessuale e, in più, anche della rapina della sua borsa.
Da una dona a un molin no gh'è gran diferenza.

Finnegan

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima