La mia esperienza con L'Anello d'Oro

Aperto da dotar-sojat, 18 Dicembre 2019, 09:02:27 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

dotar-sojat

Venendo da una famiglia di estrazione (molto) cattolica potete immaginare le pressioni che ho avuto (e che ho tutt'ora, per quanto indirette) a sposarmi e mettere su famiglia.
Non appena in famiglia capita un discorso che ha a che fare con figli/e di amici che si sposano, hanno figli, è un attimo che arrivano messaggi più o meno velati al sottoscritto.
Quando capita che incontro le madri di qualche vecchio amico la domanda arriva sempre "ma ancora non ti sei sposato?"; per non parlare quando le madri parlano tra di loro, o si va dai parenti, o mia madre parla con zie e amiche varie... se c'è una parola che ho iniziato ad odiare è "single".
Mio fratello maggiore è sposato e ha due bimbe, "... e Dotar-Sojat?" "eh... no, lui è ancora single"...
Il tono è un misto tra compassione, pena e anche un po' di vergogna, lo sappiamo bene, la declinazione femminile, ovvero "zitella", rende bene.
Anche se ormai socialmente accettato, il single (che poi è quasi sempre incel) porta quasi un marchio di infamia, "se è single un motivo ci sarà" .
Quanto volte mi sono sentito dire "ma guardati in giro, no?" "possibile che non te ne va bene una (di ragazza)?" "perché non esci con la figlia di XX, anche lei è single" , "perché non vai da Y e le chiedi di metterti insieme?", ma che siamo alle elementari? Fino alla fatidica (l'avranno fatta anche voi almeno una volta) "Ma sei gay?" fossi gay avrei un fidanzato.
Notare il filo rosso che congiunge queste domande: la colpa è sempre è solo mia che... ecc. ecc.

Comunque, tornando all'argomento del titolo, mia madre mi fa leggere un articolo su Famiglia Cristiana (eh, che volete, quello gira per casa) su l'Associazione Anello d'Oro.
Fondamentalmente un Meetic ante litteram, ovviamente con una certa selezione per gli iscritti, un valore comune (quello religioso cattolico) e uno scopo serio, il matrimonio.
Leggo un po' e vado anche sul sito (in fondo vi posto il link), a differenza dei siti di incontri è ovviamente molto più serio, si tratta di impegnarsi, di essere aperti e sinceri, no perditempo, insomma.
Così pago la quota trimestrale, rispondo ad un questionario su di me e su cosa mi aspetto dall'adesione all'associazione, invio un paio di foto, ecc.
Passato il primo step, mi inviano a casa un piccolo bugiardino piegato a fisarmonica contenente il regolamento da rispettare, come e dove inviare le comunicazioni, foto, ecc. E poi un allegato con le "presentazioni" delle donne che hanno aderito all'associazione: nome, età, breve descrizione e due parole su di sé; nessuna foto (se le vuoi devi chiedere e pagare un tot a foto, di solito 1€).
La scelta per uno come me non è facile, anche solo aver aderito è stato un enorme sforzo, ma ho voluto comunque provarci. Nel mentre lascio passare alcuni giorni per rifletterci bene sopra, e dopo una settimana iniziano ad arrivare lettere (veicola dell'associazione) di alcune donne che hanno letto il mio annuncio e vogliono conoscermi.
Sono lettere che a tratti mi commuovono, sono donne sole che hanno passato i 40 (io ne avevo 37/38) e cercano un uomo di sani principi e valori, che sappia amarle e prendersi cura di loro (vi dice niente?). Nessuna foto allegata. Ma una donna più grande di me mi mettere a disagio oltremodo, quindi rispondo cortesemente, ringraziando della lettera, e declinando l'invito (sentendomi comunque un verme, lo riconosco, sapendo bene cosa significa essere rimbalzati).
Così alla fine decido di scrivere ad una donna della mia età che abita non troppo distante (una cinquantina di km), tra l'altro in un bel paese in collina, di quelli medievali.
Tenete presente che nonostante l'era digitale qui la posta la si invia per lettera all'associazione (con francobollo) che a loro volta la inviano alla ragazza, che riscrive all'associazione che la spedisce a me... medioevo cattolico, insomma.
Dopo due settimane mi scrive Elena, lei (a differenza mia) ha visto le mie foto e mi trova carino, le è piaciuta la mia lettera e la mia presentazione, così mi dà subito la sua email per scriverci più rapidamente.
Ci scriviamo per tre giorni circa, conoscendoci un po' meglio (io, ovviamente, senza sapere minimamente che faccia abbia – col terrore che sia un 4), lei canta nel coro di un teatro come professione, è molto credente e mi chiede subito qual è il mio rapporto con la Chiesa e la Fede.
Per quanto negli ultimi tempi abbia cambiato un po' la mia visione fideista, le rispondo del mio passato di animatore in oratorio e catechista, del mio volontariato in Caritas, e che frequento la messa domenicale.
Così mi invita a vederci sabato pomeriggio, per una passeggiata nel suo paese medievale e poi, se voglio, di andare a messa insieme.
(Sempre alla cieca) accetto, le chiedo però di mandarmi una sua foto, se no come la riconosco?
Risponde che ne cerca una e poi me la manderà. Nel frattempo parliamo di altro, io sono un po' nervoso per l'appuntamento al buio, lei è comprensiva e capisce, mi dice che non dobbiamo per forza piacerci e sposarci, iniziamo ad incontrarci e conoscerci, se poi le cose andranno bene meglio così.
Così io, che ho sempre una coda di paglia lunga così, le racconto che non sono stato molto fortunato con le ragazze, e che a causa di questo ogni tanto andavo dallo psicologo a parlarne; l'ho detto in buona fede, perché volevo essere sincero sin da subito... e lei non mi scrive più fino a venerdì... quando finalmente mi risponde "guarda, forse è il caso che lasciamo perdere".
Errore mio, certo, ma non mi pare di avere detto chissà che, forse è meglio uno psicolabile che non si cura? E poi lo psicologo non è lo psichiatra, che uno potrebbe anche pensare che sta per incontrarsi con un matto...
Infatti il mio psicologo, quando gliene ho parlato mi ha detto:
"Eh, ma doveva proprio dirglielo?"
"Che vuole farci? Ho voluto essere sincero, se poi scopre dopo un mese che vado dallo psicologo salta fuori che non glielo avevo detto."
"Certa gente quando sente la parola pisco si allarma a prescindere."
"L'ho notato."

Beh, fatto sta che ho scritto all'Anello d'oro, gli ho ringraziati ma non ritenevo che quel sistema facesse al caso mio, e chiedevo loro di eliminare il mio nome dalla lista e di non inviarmi eventuali lettere, anche se avevo pagato per tre mesi.

Comunque se qualcuno volesse approfondire, e magari ha più fortuna (o più furberia) di me, il sito è questo: https://www.istitutolacasa.it/showPage.php?template=istituzionale&id=17
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

#1
Stavolta ha ragione lo psycho, non dovevi dirglielo! Alle donne questa inoffensiva sincerità fa l'effetto di un paio di baffi ad un uomo. Lei sicuramente non cercava un Rambo, era sufficiente non appellarsi alla sua indulgenza perché si dà l'impressione di essere a rimorchio della donna.
Anche cancellarsi per un errore non ha senso, è come non voler andare più in bicicletta per esser caduti la prima volta. Si prova, si riprova e MOLTO presto vedere una donna è come bere un bicchier d'acqua!
Nonostante tutto, a mio parere dovresti riprovarci, male che vada "ti fai le ossa" e magari ti diverti anche un po', uscire con una donna comunque vada è molto spesso piacevole.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

dotar-sojat

Citazione di: Finnegan il 18 Dicembre 2019, 09:19:59 AM
Stavolta ha ragione lo psycho, non dovevi dirglielo! Alle donne questa inoffensiva sincerità fa l'effetto di un paio di baffi ad un uomo. Lei sicuramente non cercava un Rambo, era sufficiente non appellarsi alla sua indulgenza perché si dà l'impressione di essere a rimorchio della donna.
Anche cancellarsi per un errore non ha senso, è come non voler andare più in bicicletta per esser caduti la prima volta. Si prova, si riprova e MOLTO presto vedere una donna è come bere un bicchier d'acqua!
Nonostante tutto, a mio parere dovresti riprovarci, male che vada "ti fai le ossa" e magari ti diverti anche un po', uscire con una donna comunque vada è molto spesso piacevole.
ti do ragione ma ormai non ci penso più
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

#3
A mio parere è un errore, le donne che hai descritto sono lo 0,001% della popolazione di baldracche che ci affolla, uscire con qualcuna di loro non ti farebbe male.
Fregatene dei tuoi errori e di quel che possono pensare, alla 4°-5° che incontri sei già un altro uomo e frequentare donne che non vengano dal marciapiede dà più sapore alla vita di videogiochi, porno e pesca alla traina.

A Capodanno vedo alcune francesi di passaggio nella mia città, ho organizzato un bel veglione che sarà sicuramente più divertente di Giletti che stappa lo spumante in TV.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Serenissimo

Fammi capire, ma questo sito è una specie di Meetic ? O assomiglia più ad un'agenzia matrimoniale ?
Da una dona a un molin no gh'è gran diferenza.

dotar-sojat

Citazione di: Serenissimo il 18 Dicembre 2019, 12:46:33 PM
Fammi capire, ma questo sito è una specie di Meetic ? O assomiglia più ad un'agenzia matrimoniale ?
forse è più un Meetic anni '50 (c'è da parecchio tempo), diciamo che fanno comunque una scrematura iniziale con il questionario per capire se la persona è seria o meno; poi, come ho detto, è rivolto soprattutto ad una certa area (cattolica) di persone.
Funzionare funziona, nel sito ci sono parecchie testimonianze di persone che si sono conosciute e si sono sposate, conosco anche un ragazzo (figlio di amici) che si è sposato così.
Io vi ho raccontato la mia storia ma come avete capito non sono da prendere come esempio
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Serenissimo

Citazione di: dotar-sojat il 18 Dicembre 2019, 02:01:55 PM
Citazione di: Serenissimo il 18 Dicembre 2019, 12:46:33 PM
Fammi capire, ma questo sito è una specie di Meetic ? O assomiglia più ad un'agenzia matrimoniale ?
forse è più un Meetic anni '50 (c'è da parecchio tempo), diciamo che fanno comunque una scrematura iniziale con il questionario per capire se la persona è seria o meno; poi, come ho detto, è rivolto soprattutto ad una certa area (cattolica) di persone.
Funzionare funziona, nel sito ci sono parecchie testimonianze di persone che si sono conosciute e si sono sposate, conosco anche un ragazzo (figlio di amici) che si è sposato così.
Io vi ho raccontato la mia storia ma come avete capito non sono da prendere come esempio

Quindi se le due parti sono cattoliche c'è buona possibilità di contrarre matrimonio grazie a questo, giusto ?

Mi pare di aver capito però che non ci si scambiano messaggi online , che faciliterebbero tanto .
Da una dona a un molin no gh'è gran diferenza.

dotar-sojat

Diciamo che è stato pensato all'interno dei movimenti e della Chiesa cattolica, chi vi si rivolge proviene da quell'ambiente.
Nel questionario iniziale c'erano delle domande sui sacramenti fatti o meno (battesimo, cresima, ecc), se ero iscritto o partecipavo a gruppo o iniziative parrocchiali o diocesane, e cose così.
come hai letto la ragazza con cui mi sono scritto mi ha chiesto subito della mia Fede, poi penso si possa trovare quella che apprezza più la sincerità (del tipo "ho fatto tutti i sacramenti ma non vado più a messa perché ce l'ho con il mondo") che uno che è assiduo frequentatore ma poi prende la bibbia per il rovescio.
Per cui è aperta a tutti, però se appartieni a quel "gruppo sociale" è più probabile trovare delle affinità.
La prima comunicazione avviene per lettera, questa non viene aperta o letta dall'Anello D'oro, solo veicolata, per non dare gli indirizzi di casa prima del dovuto. Poi se nella lettera metti email o cellulare puoi successivamente comunicare così o concordare di trovarti su una chat pubblica o di usare whatzapp.
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Serenissimo

Citazione di: dotar-sojat il 18 Dicembre 2019, 04:11:21 PM
Diciamo che è stato pensato all'interno dei movimenti e della Chiesa cattolica, chi vi si rivolge proviene da quell'ambiente.
Nel questionario iniziale c'erano delle domande sui sacramenti fatti o meno (battesimo, cresima, ecc), se ero iscritto o partecipavo a gruppo o iniziative parrocchiali o diocesane, e cose così.
come hai letto la ragazza con cui mi sono scritto mi ha chiesto subito della mia Fede, poi penso si possa trovare quella che apprezza più la sincerità (del tipo "ho fatto tutti i sacramenti ma non vado più a messa perché ce l'ho con il mondo") che uno che è assiduo frequentatore ma poi prende la bibbia per il rovescio.
Per cui è aperta a tutti, però se appartieni a quel "gruppo sociale" è più probabile trovare delle affinità.
La prima comunicazione avviene per lettera, questa non viene aperta o letta dall'Anello D'oro, solo veicolata, per non dare gli indirizzi di casa prima del dovuto. Poi se nella lettera metti email o cellulare puoi successivamente comunicare così o concordare di trovarti su una chat pubblica o di usare whatzapp.

Grazie per questa testimonianza sojat , visto che esempi buoni di donne sincere ormai sono rarissimi .
Da una dona a un molin no gh'è gran diferenza.

dotar-sojat

Se qualcuno volesse provare è comunque un'esperienza che consiglio, anche se a me è andata come ho raccontato
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima