Impatto della "liberazione" sessuale sul numero di divorzi

Aperto da Finnegan, 28 Marzo 2020, 02:26:15 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Secondo te le esperienze prima del matrimonio non influenzano, anzi persino aiutano la stabilità di coppia? Questa ricerca indipendente, effettuata su un vasto campione di persone dimostra il contrario:

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

#1
Articolo superlativo di MGTOW Italia che appoggiandosi su studi non sospetti di essere "retrogradi", dimostra scientificamente che l'affidabilità di una donna è inversamente proporzionale alle sue esperienze sessuali.
Fonte principale:
Documento PDF:
Il risultato conferma quanto da noi pubblicato tempo fa nel post precedente: di una donna che ha avuto già esperienze sessuali non ti puoi fidare e più ne ha avute più saranno le probabilità che ti tradirà e ti lascerà.
È un punto fondamentale della consapevolezza maschile, che purtroppo ancora pochi siti della manosphere osano affrontare (ma sono ottimista) perché ancora inconsciamente subalterni alle ideologie femministe del '68 per cui è un bene che le donne abbiano le loro esperienze (anzi secondo molti più ne hanno più sceglieranno "consapevolmente" il compagno della loro vita...)
La "liberazione" sessuale ha mandato in bianco la maggior parte degli uomini con l'ipergamia e li ha consegnati, quelli che si sposano, nelle mani di arpie. Buona lettura.

IL PASSATO CONTA

La Storia serve a prevedere quello che il futuro ci riserva. Un evento che si è già verificato altre volte in passato ha maggiori possibilità di ripetersi anche in seguito. Pertanto il passato sessuale di una donna è il miglior indicatore del suo comportamento futuro. Non è certamente uno strumento perfetto ed infallibile ma è il migliore a disposizione. Rispetto a soli cinque anni fa le donne occidentali sono diventate ancora più promiscue e il numero degli uomini con cui si accompagnano è decisamente in aumento. Uno studio ha effettuato una ricerca sul numero di partner avuti da una donna prima del matrimonio scoprendo che il 18% di esse ne ha avuto più di dieci. Ovviamente, la tendenza femminile a mentire sulle proprie esperienze sessuali e la crescente popolarità delle app di incontri mi porta a concludere che quella percentuale è probabilmente fittizia. Questo non produce certamente effetti positivi per la Società in quanto le donne con più partner sessuali sono più inclini a separarsi dai mariti e/o compagni. Per le donne più promiscue tale rischio sale fin oltre il 70%. La percentuale effettiva di separazioni si aggira già intorno al 50% ma poiché le esperienze sessuali femminili a due cifre saranno sempre più la norma, possiamo solo aspettarci che aumenti. Di fatto sono le donne che per il 70% danno inizio alla separazione e tra le cause è anche una intensa storia sessuale combinata ad una grave incapacità di creare un legame di coppia.

    Indipendentemente dal fatto che si tratti di un rapporto matrimoniale o di un rapporto di convivenza, l'iniziativa di interrompere un rapporto, nella gran parte dei casi, parte sempre dalla donna. Statisticamente la percentuale dei casi di separazione giudiziale promossi dalle donne al Tribunale si calcola intorno al 70%, ma tale percentuale non tiene conto del fatto che anche la maggioranza delle separazioni consensuali, e cioè che vengano presentate ad impulso di entrambi, in realtà scaturiscono dalla volontà della donna, pur se poi, mancando contrasti tra i coniugi sulle condizioni della separazione, il ricorso viene presentato formalmente da entrambi. Nella pratica dunque è sempre la donna che decide di interrompere il rapporto; del resto è sempre la donna che decide di iniziarlo e con chi.

    (Fonte: https://www.goleminformazione.it/crisi-coppia-separazione-divorzio-uomo-donna/)

Dato che sempre più in futuro il partner di una donna sarà un uomo che verrà da lei scelto come il classico ripiego mi azzardo a dire che tale percentuale sarà destinata a crescere perché una donna nel lungo termine potrà solo provare repulsione per l'uomo che si è scelta come chiusura del cerchio. Se c'è un lato positivo, tuttavia, è che a) gli uomini sono diventati più consapevoli del problema e b) sono più disposti a parlarne. Nonostante il mantra femminista che ha avvelenato le loro menti, le donne sanno molto bene che un passato promiscuo le rende meno appettibili agli occhi dell'uomo dal quale ricercano impegno sentimentale. Questo è il motivo per cui la maggior parte del linguaggio denigratorio (il cosiddetto slut shaming) nei loro confronti è fatto da altre donne. È una forma di competizione intrasessuale in cui provano a squalificare le potenziali rivali dall'essere degne di un uomo. Fossi sposato (ma per fortuna non lo sono) non potrei mai avere un minimo di rispetto per me stesso sapendo che mia moglie ha avuto così tante esperienze prima di scegliermi come ultimo della festa. I betacuck e i PUA accecati dal potere della vagina non lo ammetteranno mai ma in una simile situazione non saranno mai da soli con le mogli in camera da letto. Anche i suoi scopamici saranno lì con loro. Fortunatamente non sono e mai sarò parte di tutto questo. Non riesco a concepire l'umiliazione che si prova nel scoprire di aver comprato qualcosa che altri hanno avuto gratuitamente.

Vediamo ora in dettaglio perché il passato sessuale di una donna è importante:

1. LA CAPACITA' DI CREARE UN LEGAME SI AFFIEVOLISCE AD OGNI PARTNER AVUTO
L'ossitocina è l'ormone della fiducia, dell'attaccamento a qualcuno e dell'istinto materno. Una donna lo produce in diverse circostanze: durante il parto, quando allatta e quando fa sesso (attraverso la stimolazione vaginale e ancora di più se ha un orgasmo). L'uomo, dal canto suo, produce dopamina (che provoca soddisfazione e dipendenza, ragion per cui è più probabile che sia dipendente dal sesso) e prolattina (che taglia la libido e dà voglia di dormire). Maggiore è il numero di partner avuti, più ossitocina viene prodotta e meno effetto avrà. È come se fosse desensibilizzata. Il primo amore è spesso il più travolgente. Poi nel corso delle diverse rotture sentimentali finisce per non attaccarsi più. La promiscuità moderna è uno dei fattori che portano le coppie a non durare nel tempo. Scommettere il proprio futuro su una donna con un passato sessuale ricco di storia garantisce quindi un fallimento quasi certo sia sul piano amoroso che su quello materno.

2. SE NON SEI IL MIGLIORE SIGNIFICA CHE LO E' QUALCUN ALTRO
La natura ipergamica della donna la spinge a cercare il miglior partner possibile e ad affezionarsi ad esso. Maggiore è il numero di partner avuti e meno probabilità ci sono che tu sia il migliore. Quindi diventi automaticamente il ripiego. Non essendo in grado di distinguere l'amore dal sesso (poiché una donna raramente va a letto con un uomo che non le piace visto che è molto più selettiva) crede realmente di aver perso la sua occasione con uomini di valore elevato. Questi però volevano solo portarsela a letto. Peggio ancora, è quasi come se appartenesse all'uomo di valore elevato che l'ha scaricata. Se dovesse fare nuovamente capolino nella sua vita facendole credere di poter riprendere il discorso interrotto, lei cederà di nuovo al suo fascino, indipendentemente dal passato più o meno turbolento. Sicuramente conosci qualcuno che esercita un grande fascino sulle donne e che qualunque cosa faccia riesce sempre a infilarsi tra le lenzuola delle sue ex anche per una sola notte. Nonostante l'orda di uomini interessati e che le fanno da orbitanti, lei torna sempre al suo preferito ignorando ogni logica ed il passato. Perché è il suo migliore.

3. MAGGIORI PROBABILITA' CHE LA RELAZIONE SI INTERROMPA
Alcuni ricercatori di The Heritage Foundation hanno studiato l'impatto del passato sessuale (vedi PDF allegato qui sotto) su un gruppo di diecimila donne sposate. Il risultato è indiscutibile: c'è una chiara correlazione tra un passato sessuale intenso e le sue conseguenze negative. Una donna che ha avuto molti partner e la cui vita sessuale è iniziata molto presto ha più probabilità di:

1) contrarre malattie sessualmente trasmissibili;
2) diventare madre single;
3) finire a vivere in condizioni di degrado e povertà;
4) abortire;
5) essere più incline alla depressione;
6) non riuscire a rimanere fedele al proprio compagno;


Questo grafico proviene dallo studio sucitato. Una donna che ha avuto un solo partner ha l'80% di probabilità di vivere una relazione stabile da almeno cinque anni. Mentre una donna che ha avuto più di 20 partner ha solo il 20% di probabilità di essere in una relazione stabile di cinque o più anni.
Fonti:
heritage.org

    Documento PDF:

4. VENIAMO TUTTI GIUDICATI PER IL NOSTRO PASSATO
Anche le donne tengono conto del nostro passato sessuale. Ma se gli uomini tendono ad amplificare le loro conquiste le donne invece cercano di nascondere le tracce del loro passato sessuale. Mai chiedere direttamente la verità: ti mentirà. Ma oggi è praticamente difficile riuscire a nasconderla. Molto del suo passato lo puoi trovare in rete nei suoi vari profili social. Materiale che lei stessa ha caricato di sua spontanea iniziativa e disponibile per la curiosità di tutti. Oppure puoi dare retta e/o ascoltare le voci sul suo conto. I «si dice» sono spesso fondati. Una donna ha raramente la reputazione di una poco di buono se non lo è. Devi giocare d'astuzia e non devi mai giudicarla in modo diretto. Se la lasci parlare a ruota libera e riesci a metterla a suo agio otterrai molte più informazioni. Solo col tempo e tanta pazienza saprai la verità. E a quel punto potrai scaricarla senza tanti complimenti (se è questo che vuoi). Tieni a mente che qualunque sia il numero che ottieni sarà sempre inferiore al numero reale. E certamente non ti parlerà delle gang bang o degli incontri a tre che ha avuto nella fase sperimentale della sua vita.

5. E' TUTTO IN RETE [qui devo smentire: in rete c'è molto meno, specie quando si tratta di "brave" ragazze]
Sempre più donne girano video o scattano foto piccanti. Pensa solo al recente fenomeno di siti come OnlyFans. Il numero di revenge porn (mettere online video girati con la ex per vendicarsi – pratica severamente punita dalla legge) aumenta in modo esponenziale. Immagina di presentare la tua ragazza ai tuoi genitori e scoprire mesi dopo che tutto il vicinato ha potuto ammirare le sue performance online. Andare con lei al supermercato e vederla baciare tre dei suoi ex nel giro di un quarto d'ora o andare al ristorante e vedere il cameriere che sorride perché si ricorda di quella focosa serata trascorsa assieme alla tua lei. E' troppo da accettare. Persino per il più progressista tra di noi. Nessuno è disposto a tollerare situazioni del genere.

    Fonti:
    https://www.agendadigitale.eu/sicurezza/privacy/revenge-porn-prime-impressioni-e-problematiche-interpretative/
    https://www.laleggepertutti.it/296096_revenge-porn-cose-e-quando-scatta

6. TUO FIGLIO POTREBBE ASSOMIGLIARE ALL'EX [Uno studio dimostra che il 10% dei nuovi nati in coppie sposate o stabili è di un altro; tale percentuale sale al 25% per il terzo figlio. In alcuni Paesi il test di paternità è vietato per motivi di "ordine pubblico"]
Nel cervello delle donne è spesso presente DNA maschile [vorrei tanto crederlo...]. Il primo studio che ha scoperto questo fenomeno è stato condotto dai ricercatori dell'Università dell'Alberta nel 2012, e per la prima volta è stato rilevato microchimerismo nel cervello umano, fenomeno che è invece abbastanza frequente in altri tessuti umani, come il sangue. Secondo un'altra ricerca condotta dalla Seattle University e dal Fred Hutchinson Cancer Research Center, le donne conserverebbero il DNA di tutti gli uomini con cui hanno avuto rapporti sessuali. E' una teoria ancora molto dibattuta ma che secondo me verrà insabbiata molto in fretta perché non si deve e non è opportuno scalfire l'immagine da angelo del focolare della donna. Non è molto ma è abbastanza per pensarci su mille volte prima di instaurare una relazione con la donna moderna forte e indipendente che non ha bisogno di un uomo.

Per chi vuole approfondire:
    https://sciencecue.it/sesso-le-donne-assimilano-dna-maschile/11847/
    https://www.lescienze.it/news/2012/09/27/news/cervello_femminile_dna_cellule_maschili_chimerismo-1278588/
    https://www.focus.it/scienza/salute/le-cellule-del-feto-per-anni-nel-corpo-della-madre

Articolo originale qui: https://mgtowitalia.wordpress.com/2020/05/22/il-passato-conta/
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

JohnTheSavage

Il comportamento passato è il miglior predittore del comportamento futuro di una persona. Questo è vero in particolar modo per le donne. Se ad esempio ha tradito un ex partner, probabilmente lo farà anche con noi. È il suo modus operandi.

Post molto interessante che analizza bene la distopia che hanno realizzato negli ultimi decenni. Vorrei tuttavia porre l'accento su quanto sta accadendo in questa fase di 'crisi' ...e vorrei porre una domanda: dove sono le femministe ed i loro difensori durante questa 'crisi'? È bastata una piccola anomalia nel sistema (un virus) per resettare momentaneamente decenni di programmazione della società con ideologie deleterie per la razza umana.

Ed ecco comparire le signorire impegnate fine ad un paio di mesi fa in attività a dir poco discutibili, divenire casalinghe virtuose che sfornano pane quotidianamente come le nostre nonne. Naturalmente devono pubblicizzare i loro virtuosismi sui vari social network (non perdendo occasione di ricevere un po' di attenzioni). Un altro fenomeno che mi ha fatto sorridere in questo periodo è il fenomeno delle ex che ritornano. Donne autoproclamate forti ed indipendenti, che al primo indizio di difficoltà cercano protezione.

Ma non fatevi ingannare dalle apparenze virtuose che sono solo temporanee. Sono le stesse che hanno fatto tutto quello di cui parla il post, ma confuse. Prendendo un'analogia storica, i barbari sono alle porte e lo percepiscono. In tale contesto storico, la maggior parte di loro capisce che non è più tempo di proclami fantasiosi (ideologie femministe ed annesse), ma è tempo di cercare protezione dal più forte e tali proclami sortirebbero l'effetto opposto. Nel corso della storia dell'uomo, le donne si sono sempre sottomesse all'invasore di turno. Al momento non è loro chiaro a chi sottomettersi; molte di loro hanno preso in sposo lo Stato o il loro datore di lavoro, ma avranno un brutto risveglio nel momento in cui questi non avranno più le risorse per mantenerle  e si ritornerà alla legge naturale.   

Penso che nei prossimi mesi ne vedremo della belle nelle relazioni tra uomini e donne. Il virus e la quarantena sono stati solamente un'anomalia microscopia che è nulla rispetto a quello che ci aspetta in un futuro prossimo (ad esempio una crisi economica devastante con tassi reali di disoccupazione del 30/40%).

Tornando al post iniziale, con molta probabilità vedremo donne che hanno avuto centinaia di uomini, declamarsi vergini per cercare di mettersi al sicuro. Avranno probabilmente un'attitudine molto più affabile, disconoscendo femminismo & co. Concludendo vedremo se quanto sta accadendo rappresenterà un evento correttivo dopo decenni di ideologie nefaste, nel frattempo, manteniamo alta la guardia.
Women look for men with a good future. Men look for women with a good past.

johann

#3
questo e' un altro interessante report  che mette il sigillo del riscontro analitico su uno dei tanti cocci dell'ormai "sbriciolato" mondo femminile   del resto nei loro riguardi se e diventato impossibile sorprendersi di qualcosa in negativo figuriamoci esserlo in positivo
oggi lo psicotico mondo femminile non merita nemmeno più quella strisciante indulgenza che chissa perche da stupidi ha sempre contraddistinto l'atteggiamento dei maschi nei loro rapporti con le femmine  per me non c'e' più spazio nemmeno per le pie illusioni visto che ogni approccio in buona fede viene metodologicamente preso dalla controparte femminile come nulla osta per le strumentalizzazioni più bieche e non solo per le solite ragioni che orbitano attorno al tema sessuale  ma ormai anche solo per sentirsi "alla moda"  rispetto alle convenzioni sociali che il diktat femminista impone a tutti  anche se magari non lo capiscono del tutto   
ormai nell'anamnesi di questo sempre più alieno umanoide  non serve più di tanto cercare il conforto dei numeri e delle percentuali  se non altro per autodifesa ogni maschio che sappia di esserlo e che porti sufficente stima di se stesso dovrebbe fidarsi solo del vecchio senso comune quella certa cosa  oggi sconfessata dalle femmine  altrimenti nota come buon senso  da sempre il modo quasi infallibile che ha la gente comune  per cogliere la verita che sta all'origine delle cose
e cosa ci dice il buon senso sulle femmine di oggi?  Che la realta femminile e' una specie di maionese impazzita  un ex monolite crepato in lungo e in largo che sta cadendo a pezzi e franando su se stesso,  un processo irreversibile impossibille da governare utile solo se lo si pone ideologicamente sullo stesso crinale sul cui fondo a fare da obiettivo da schiantare c'e l'identita' occidentale cristiana la sua tradizione e i suoi valori perenni 

in tutto questo sfasciume più di qualcuno sembra convinto che il mondo femminile sia coeso e unito nelle sue bataglie,  ma ammesso che sia vero e solo l'illusione data dall'inerzia irrefrenabile del franamento generale in cui lo stesso mondo femminile e mandante artefice e vittima allo stesso tempo  non soppravalutiamolo credendolo capace di una "governance"  dei processi sociali anche quelli che lo riguardano da vicino
smettiamola quindi di millantare le sue potenzialita' perche sono solo montagne di scrupoli che ci si fa per niente    non siamo di fronte a nessuna "macchinazione" epocale sottilmente pianificata e programmata dalle femmine contro i maschi  semplicemente abbiamo a che fare con lo scatenarsi del coacervo di tutte quelle forze (tra cui il femminismo) disgregatrici e caotiche che si liberano  in una societa' quando di proposito gli demolisci e abbatti quella specie di costituzione senza tempo rappresentata dai dettami della legge naturale
la legge naturale custodisce il concetto di natura umana e dei suoi principi morali inscritti nel profondo di ogni essere umano  diversamente dagli animali questa cosa conferisce all'uomo tra l'altro lo status di individuo razionale che attraverso l'uso della ragione conosce la sua legge ovvero il fine a cui la natura tende   la legge naturale dell'uomo non e' altro che una legge razionale  seguirla significa seguire il frutto della propria ragione e non degli istinti come fanno gli animali o "l'inumanita' ideologizzata post 68"
quando in un dato contesto sociale vengono meno l'arazio e l'uso della ragione   il principio di non contradizione e quello di identita oggettiva delle cose se ne vanno a farsi "benedire"   e si scatena il caos portato dal neutralismo e dall'indifferentismo laicista  con il suo corollario di relativismo ideale e morale che produce a sua volta il tipico menefreghismo di massa che caratterizza la societa attuale   

questo e' appunto il quadro  dove rimettere la questione del femminismo anzi di tutto il mondo femminile senza distinzione di sorta  visto che a differenza di quello maschile (che non senza difficolta e contraddizioni almeno cerca di interrogarsi su quanto gli succede intorno) quello femminile appare fossilizzato in una sostanziale apatia esistenziale incapace di esprimere al suo interno dei sia pur flebili distinguo o un'accenno di critica all'andazzo generale che lo coinvolge  Penso che il migliore approccio allo scontro con il femminismo debba passare  attraverso una feroce critica allo stesso mondo femminile per metterlo innanzi allo specchio di quello che e'  e  di quello che e' sempre stato
le femmine in forza della loro ignavia e della loro incapacita' di assumere decisioni  sono sempre vissute PASSIVAMENTE all'ombra degli statuti sociali via via codificati nel corso della storia dai maschi e in questo c'e' pure la spiegazione del loro connaturao ruolo "domestico"  ruolo che hanno sempre ricoperto molto volentieri se non altro per sottrarsi all'usura spietata che la vita comportava "fuori" dalle mura di casa
quindi e' un errore grave scambiare la loro condizione come il frutto di una serie di imposizioni coercitive dei maschi  e non vedo perche proprio adesso dobbiamo considerarle diversamente da come dalla notte dei tempi sono sempre state: e cioe' un combinato pernicioso di  opportunismo irresponsabile e sbarazzinaggio comportamentale tipico della condizione di una persona che anche da adulta su certe cose per pura prassi "estorsiva" nei confronti dei maschi decide di continuare a servirsi di atteggiamenti infantili     
latitanti incalliti sul fronte dell'impegno fattivo per dare un ordinamento e un valore civile alla convivenza delle prime comunita umane senza mai farsi carico di più alti ideali  le femmine hanno da sempre strutturato il proprio essere intorno alla propria sfera  istintiva sessuale  e ben conscie dell'influenza pervasiva  anzi del ricatto che questo ha sempre avuto nei maschi ci hanno costruito sopra una specie di rendita di posizione antropologica che dura praticamente da sempre  (con buona pace di quello che sostiene certa gente circa fantomatiche donne edificatrici di civilta) come non bastasse la cosa la si puo notare anche dalle frivolezza con cui considerano se stesse:

saro' anche uno degli ultimi "dinosauri passatisti" in circolazione  ma anche nel venefico clima culturale relativista di oggi  rimango convinto che i mondi maschili e femminili in quanto "umani" possiedono una loro intrinseca inossidabile dignita'   dignita che esige del rispetto da parte di ogni elemento di quel mondo almeno nella misura sufficente a riconoscere e non superare certi  "limiti" morali   in questo senso non credo che sorprenda nessuno  ne tantomeno sia un'offesa alle donne se affermo che oggi le femmine sono praticamenete tutte potenziali lesbiche e bisessuali  il confine etico dato dall'ordine oggettivo della differenziazione sessuale  lo hanno passato talmente in fretta che viene da chiedersi se lo abbiano mai fatto proprio:  nessuna remora morale,  nessun dubbio etico  nessuna vergogna  risulta pervenuto alla loro coscienza  .. ..tutto a posto!  cosi allo stesso modo tutto quanto attiene al microcosmo delle relazioni affettive:   si "consumano partner  maschili / femminili (fra un po animali) con la stessa noncuranza con cui si comprano si usano e si gettano un paio di  scarpe  ....anche qui non si segnala nessuna remora morale, nessun dubbio etico nessuna vergogna  ...sempre tutto a posto     si lanciano alla scalata sociale per sostituirsi al paradigma maschile  "rubando"  ruoli   "rubando"  posizioni sociali  "rubando "lavori"  grazie a leggi ad personam fatte apposta per fare ostracismo su tutto quando (praticamente tutto) e di valenza meritoriamente maschile   oltre ovviamente per sottrarsi a ogni logica meritocratica e in generale a ogni forma di competizione diretta    di nuovo niente   nessuna remora morale,  nessun dubbio etico nessuna vergogna  ...sempre tutto a posto  per la coscienza a questo punto  dell'intera popolazione femminile (perche limitarsi alle femministe?)  che dal 68 in poi non ha mai saputo produrre alcuna dialettica critica al suo interno 

paradossalmente proprio perche le femmine di oggi sono le femmine di sempre   a volte ho l'impressione che dietro al tema dell'emancipazione strumentalizzato dal megafono femminista  ci sia l'eco di un grido di aiuto da parte del grosso del mondo femminile  che indirizzato ai maschi li supplica di tornare a prendersene carico come hanno sempre fatto dai tempi di adamo ed eva  aiuto che le liberi dal fardello che per la prima volta nella storia oggi le obbliga a prenderi carico di se stesse  da se stesse  nonostante se stesse   
oggi gran parte dello sfasciume attuale lo si deve proprio dal fatto che più si ritrae dal proscenio della civilta' il contributo di codificazione e civilizzazione del maschio e più si sbriglia e si abbandona allo stato brado quello sostanzialmente passivo e anarcoide femminile   come per il maschio  il comportamento di una femmina tipo non e' molto diverso dal blocco sociale di cui appartiene e nel caso in specie proprio perche le femmine sono totalmente incapaci di crearsi intorno un contesto sociale minimo  abbisognano sempre di inserirsi o intruifolarsi in uno stato di cose preesistente e  preordinato  in cui trovare il modo di "accomodarsi" alla meglio   in questo senso e  facile vedere come in ogni situazione fanno sempre lasciare andare avanti i maschi   per poi seguirli  quando sono sicure  che il proprio contributo di fatica impegno e sacrificio e ridotto al minimo 

in questo senso si spiega anche come oggi l'avanzamanto e lo sviluppo delle societa moderne rispetto alle sfide che devono affrontare sembra prossimo allo stallo  questo si deve al sempre più massiccio ingresso di femmine nei gangli del sistema  le femminile per come sono obbligano il sistema a riconfigurarsi in base alle loro limitazioni e attitudini funzionali   queste attitudini non sono altro che varianti sul genere dello spirito "domestico" che non va oltre la gestione il management la contabilita' di una situazione precostituita  più femmine entrano e più il sistema si sclerotizza e perde la capacita di essere reattivo alle esigenze della societa  perche impegnato a stratificare lavori inutili su lavori inutili solo per dare una poltrona a torme di femmine che lo ricattano con la retorica dell'emancipazione delle pari opportunita bla bla   
(e poi ci si chiede perche in italia soffochiamo di burocrazia) 
per sconfiggere il femminismo e' sufficente lasciare le femmine in balia di se stesse  con un'opposizione preconcetta implacabile e senza quartiere  tranciare  ogni "promisquita" culturale  ogni collateralismo ideale col loro mondo   basta! col farci carico dei loro problemi  basta! anticiparle e giustificarle nello loro fisime misandriche  basta! con dialoghi e tavoli mai richiesti   basta! con complessi di colpa senza giustificazione solo per "galanteria" d'altri tempi  loro riguardi 
se una societa non riconosce e non  valorizza la sola risorsa  capace di operare "sfondamenti" nel campo delle conoscenze e delle applicazioni tecnologiche umane cioe quella maschile  muore di burocratedio femminile  ricordiamoci che "tolte" le femmine ai maschi rimane l'intero mondo civilizzato che hanno saputo ideare e costruire  alle femmine "tolti" i maschi cosa rimarebbe se non riecono a fregarci il merito di quello che abbiamo saputo fare?  attenzione uomini perche questo concetto più di altri rimanda al succo della questione maschile     
Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

dotar-sojat

Alcune settimane fa girava su whatzzap il video di una tizia in canotta dalle tette grandi e l'accetto napoletano che non vedeva l'ora della fine lock down, tanto che lanciava un appello a chud disposti ad andare da lei mentre fa smartworking per "trombarla durante le pause".
Senza alcun pudore, anzi, ostentando la sua libertà sessuale.
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan


Tornando al post iniziale, con molta probabilità vedremo donne che hanno avuto centinaia di uomini, declamarsi vergini per cercare di mettersi al sicuro. Avranno probabilmente un'attitudine molto più affabile, disconoscendo femminismo & co. Concludendo vedremo se quanto sta accadendo rappresenterà un evento correttivo dopo decenni di ideologie nefaste, nel frattempo, manteniamo alta la guardia.
[/quote]
Più che distopia è un collasso pilotato della società.
Il femminismo prospera in società dove esiste e trionfano finanza astratta e materialismo che forgiano il mondo a immagine di un gineceo o di un asilio d'infanzia. Dal Paesaggio Interiore di H.M. McLuhan:

Un postulato primario del mondo di Henry James è che esso gode di un'enorme supremazia materiale con la sua conseguente euforia. In correlazione con la sensibilità elaborata e tenue del mondo da lui creato vi è una ancor più elaborata struttura di una finanza astratta, e la tecnologia eterea creata da quella finanza. Non è per caso, senza dubbio, che in questo campo la vita femminile debba essere dominante e lussureggiante, e gli esseri maschili timidi e miseri. E una grande e sicura stanza dei bambini, vista nel suo lato materiale. Non vi sono preoccupazioni finanziarie.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Waldgänger

Un'estensione del concetto "il passato è predittivo" riguarda il "matrimonio combinato", che oggi si potrebbe declinare non come "imposto", ma "consigliato" dai genitori, sia alle femmine che ai maschi.
Talvolta (dipende dal contesto in cui si vive: metropoli o piccola comunità) i genitori conoscono la famiglia da cui è stato educato/a un determinato ragazzo/a: è quello il passato predittivo.

Finnegan

I matrimoni combinati funzionavano molto meglio. Tanto i rapporti di coppia quelli sono, alla "compatibilità di carattere" non credo tanto
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

#8
Questo sintetico e franco commento di un utente, vale mille tabelle:

Altroché se il passato [sessuale] conta.....o qualcuno pensa che essendo il milionesimo pisello possa avere chissà quale presa sulla fantasia di una consunta ex donzella?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima