Il Mondo Nuovo della Questione Maschile. Video definitivo

Aperto da Finnegan, 21 Giugno 2020, 12:30:13 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Su gentile segnalazione di un utente, posto questo video dell'eccellente prof. Pennetta. E' una illuminante disamina della piega che sta prendendo la nostra società. Huxley non era un semplice scrittore, ma apparteneva ad una famiglia influentissima in Inghilterra: per cui, come molti critici oggi riconoscono, il suo libro non era una denuncia, ma un programma per il mondo a venire. Che si sta realizzando alla lettera. E' interessante notare che come Orwell, Huxley era di sinistra, per l'esattezza un socialista fabiano, che si proponeva di instaurare il socialismo globale mediante impercettibili riforme, portate avanti da potenti gruppi economici. La fusione perfetta tra socialismo e capitalismo per "resettare" l'umanità e mantenere il potere nelle solite mani.
E' inquietante il parallelismo tra la distopia descritta dal libro (che ormai non può più chiamarsi romanzo) e istanze proposte con insistenza all'interno dell'attivismo maschile:
- Ectogenesi (utero artificiale, come dice esplicitamente Pennetta)
- Disprezzo del passato e della civiltà esistente prima della "nuova era" socio-consumista
- Rapporti sessuali promiscui completamente slegati da legami familiari
- Paternità abolita e considerata ripugnante
- Alle classi subalterne (e solo a quelle) viene insegnato a detestare la cultura
- Azzeramento della memoria storica
- Sessualizzazione precoce dei bambini (gender, conseguenza diretta dell'appoggio all'agenda politica arcobaleno)
- Ovviamente eutanasia, non serve dirlo obbligatoria
Pennetta fa notare che una società siffatta causa una tale infelicità, che la popolazione ha bisogno di far uso di droghe per tirare avanti. Come la popolazione maschile, bianca ed eterosessuale degli USA, falciata a migliaia dal Fentanyl.
Credo sia opportuno specificare che a mia conoscenza Pennetta non è cattolico. Buona visione, del mondo alle porte.

Dolce Tamigi, scorri lieve perché io non parlo né forte né a lungo
T. S. Eliot

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Derry

Un video veramente definitivo, non cìè nulla da aggiungere.
Tuttavia non posso fare a meno di chiedermi: possibile che un progetto del genere non incontri alcuna opposizione? Considerato che, per avere successo, deve avere una diffusione su scala globale (si parla di "mondo" nuovo), possibile che non ci siano blocchi di alcun genere? Si chiamino Trump, Putin, Orban o altri, non mi sembra che gli ostacoli non esistano, anzi!
"Nothing can stop the man with the right mental attitude from achieving his goal; nothing on earth can help the man with the wrong mental attitude."

Finnegan

Opposizione sembra incontrarne, ma non nei movimenti maschili, i cui i principali attivisti sostengono l'agenda politica del "Mondo Nuovo", consapevolmente o meno. Senza contare il gran numero di utenti, non tutti alle prime armi, che difendono a spada tratta il programma di Huxley a partire dal famoso utero artificiale (v. purtroppo Rino, professore di diritto, che arriva e definirlo "grandioso").
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

#3
Altre perle del video:
1. L'abolizione della famiglia impedisce qualsiasi RIBELLIONE. Si è mai ribellato nessuno nei falansteri (i pochi mai realizzzati)? Assolutamente no, perché si dà il sistema per scontato. Abolire paternità e famiglia significa abolire libertà e civiltà in un colpo solo.
2. La scienza oggi viene trattata come verità rivelata che non ammette di essere messa in discussione. Esiste persino un'inquisizione, tramite il Patto Trasversale per la Scienza e il CICAP che sono spesso organi di censura. E' apparso persino un libro per i tipi di Adelphi, a dirci che la scienza non può e non deve piùà progredire perché tutto è stato già scoperto (ma l'autore che ne sa)?
Se non è così, perché non ci sono importanti (intendo rivoluzionarie) scoperte scientifiche almeno dagli anni '80?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

johann

Non posso fare a meno di notare una cosa che mi "abbaglia" da quanto e' evidente
paradossalmente per chi ci crede  una delle poche dinamiche globaliste che sta andando in porto ( in modo "imprevisto" pero' ) e' la polarizzazione politica non univoca  ma binaria che con sfumature diverse sta configurando nel mondo (sopratutto in occidente) una colossale contrapposizione ideale sempre più nemica alternativa e inconciliabile

ormai sfido chiunque che sia sensibile a questo FATTO a far collimare questo "fronte"  con le divisioni ad esempio della stupida politica "istituzionale" nostrana   ormai e' chiaro che qui nella coscienza sociale e scesa una specie di cortina di ferro ideale che la sta dividendo in 2 fronti opposti,    fronti tra l'altro sempre più incomprimibili da parte della censura e della mistificazione dei media (già da decenni schierati in massa da una parte di questa cortina)
non solo il confronto interno al dozzinale mondo politico e sempre più ipocrita nella sua congenita e studiata ambiguita (al netto delle questioni più dirimenti come ad esempio la q.m  la bioetica  il femminismo ecc  sono tutti progressiti di parte) ma questa stessa parte da decenni rifiuta ogni occasione per misurare le proprie convinzioni nel contradditorio culturale  preferendo trincerarsi nelle proprie convinzioni e anziche' provare a convincere  va costantemente all'attacco per imporre direttamente e indirettamente le proprie idee  in questo senso  tutto il confronto culturale che attraversa la societa' sta diventando da quella parte sempre più fanatico e ideologicamente "armato"   

ormai questo confronto sociale in merito alla analisi dei problemi sociali, dalla vile politica alla q.m   se ci si fa caso sta prendendo connotati sempre più "standard"   da una parte ci si batte con le armi delle argomentazioni culturali  dall'altra con la violenza,  in tutti i modi in cui si puo declinare la violenza non escluso quella fisica e materiale  basta vedere quest'ultimo delirio iconoclasta di quelli che dovrebbero essere i "tolleranti democratici "  poi basta vedere come il campionario di insulti che si ricevono da  questa gente e sempre più a carattere "polivalente"   puoi essere un attivista maschile  un attivista pro-life  un attivista pro famiglia tradizionale  un attivista antiglobalizzazione un attivista patriottico sovranista ecc  ma la condanna "standard"  di essere quanto meno un razzista  non te la leva nessuno 

e una sporca guerra scientemente asimmetrica  senza onore e del tutto senza scrupoli  tornando ai neo lanzichenecchi iconoclasti pagati e sguinzagliati dal deep state di soros &c  possiamo scommettere che andranno avanti per arrivare a condizionare politicamente il voto di meta' mandato di trump oltre a dare un'altro giro di vite alla demonizzazione di tutti coloro che in ogni paese occidentale li avversano culturalmente   oggi il confronto culturale in occidente per colpa di questa gentaglia si fa con questi metodi e a tutti i livelli   a volte sembra essere quasi stupido continuare ad alzare contro di loro un costante e faticoso fuoco di sbarramento fatto con le munizioni della cultura e della ragionevolezza   quando dall'altra parte non solo non ascoltano e non rispondono sul merito ma da neo barbari quali sono altro non vogliono che la sottomissione e la morte dell'avversario   
mi sa che sara' in via preliminare proprio questa polarizzazione trasversale a "schierare" su un'dea di umanita' totalmente alternativa la gran parte della gente e solo di conseguenza anche tutte le questioni che sottostanno la crisi generale della societa'  tutte compresa la q.m ne verranno gradualmente solcate e scisse in 2  fronti opposti   nel caso specifico da una parte il recupero di un'idea ben delineata e ontologica dell'uomo  dall'altra tutti coloro che pensano che a questo mondo non c'e più niente di ontologico e definito  ma tutto uomo compreso e relativo e soggettivo       

ovviamente tutto questo scenario a me non puo che entusiarmarmi  spero solo che dal fronte opposto a un certo punto non ci mandino "all'attacco"  legioni di centristi di "alfani e casini" assortiti che con le loro  effeminate "malizie" comincino il solito caustico tentativo di corruzzione sulla base della logica dialogante della necessita' del compromesso (ovviamente solo da parte nostra)
Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

Finnegan

#5
Altra osservazione del prof. Pennetta: il mondo di Huxley considera l'uomo come un animale, una scimmia per esempio, da condizionare e sfruttare a piacimento per poi abbaterlo quando non rende più.
Per questo si nega che l'essere umano abbia una finalità e si distrugge ogni traccia del passato e dela civiltà umana: l'uomo si riduce a una bestia al guinzaglio delle élite.
La paternità viene presentata come qualcosa di sgradevole e assurdo, un inutile fardello: "ma a cosa serve restare in coppia per tutta la vita e dover pure occuparsi dei figli?"
Non esistono padri né figli, lo slogan del regime è: "ognuno appartiene a tutti", perché tutti appartengono allo Stato. Come a Bibbiano.
Poi, spiega Pennetta, la gente soffre e si droga ma non sa spiegare perché, anzi difende a spada tratta l'inferno cui è stata condizionata. Come esulta Huxley: la dittatura perfetta, definitiva, un inferno dorato dove nessuno si ribella.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

A proposito della necessità per ogni attivista mashcile di difendere la paternità, Dal Bosco ha scritto:
"Meglio un popolo senza padre, cioè senza difese, per fare dell'umanità quel che si vuole."
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

Altro video del prof. Pennetta sull'ectogenesi (chiamata qui utero artificiale), nel programma delle élite anglosassoni almeno dal 1932.
Chi purtroppo si esalta all'idea di far nascere gli uomini di domani in vasche di plastica, illudendosi di "liberarsi" dalle donne (orrore!) troverà interessante sapere:
- Che in una società siffatta parlare di PADRE sarà un REATO. Chi fosse ancora scettico deve solo pensare al recentissimo divieto di menzionare il padre nei documenti, sostituendolo con "genitore 2"
- La riproduzione naturale sarà vista come una barbarie perché i figli non dovranno avere un padre
- L'eutanasia sarà obbligatoria intorno ai 60 anni. Anche qui, chi si illude che resti "facoltativa" deve solo ricordare la frase di Jacques Attali: "Macchine per uccidere i non più produttivi saranno la norma del futuro". Era il 1981. Nel frattempo Paesi come la civilissima e femminista Svezia, culla dell'assistenza sociale ecc. ecc. non pagano le cure dopo i 68 anni
- L'autore di questo programma, Aldous Huxley, faceva parte di una famiglia influentissima nello Stato profondo britannico e un suo parente ha inserito un programma simile all'UNESCO (ripeto: UNESCO) proprio in quegli anni
- IL '68 sgonfiò la protesta illudendo la gente che bastava avere droga libera, sesso libero e ascoltare qualche canzone appositamente studiata dall'industria discografica per cambiare il mondo. Ovviamente così non è stato
- Nella creazione di questa antropologia capitalistica la disgregazione della famiglia è un altro passaggio indispensabile
Buona visione:

https://youtu.be/yQUGgWmXr-k?t=2774
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima