Il padre di Moise Kean abbandonato dal figlio a causa della madre

Aperto da dotar-sojat, 25 Novembre 2020, 07:48:50 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

dotar-sojat

Per chi non seguisse il calcio, Moise Kean è un giovane attaccante della nazionale italiana, cresciuto nelle giovanili della Juve, ha bruciato le tappe, esordendo giovanissimo in seria A, venduto poi all'Everton, ora gioca a Parigi al PSG.
Come spesso capita quando ci sono dei ragazzi "prodigio" le famiglie si spaccano per i denari (Kean guadagna milioni). Il padre del ragazzo da primo gestiva i rapporti con la juve, poi la moglie ha ingaggiato lo squalo Mino Raiola (uno dei top agenti sportivi) e in pratica ha estromesso il padre dalla vita e la carriera del figlio.
Qui il suo amaro sfogo, non ha più un lavoro, il figlio lo ha abbandonato, e va a mangiare alla Caritas.
Anche lui parla di "lavaggio del cervello" della madre al figlio, una storia che ben conosciamo


ESCLUSIVA – Il padre di Kean si sfoga: "Sono stato abbandonato da mio figlio. Non lavoro da un anno e vado a mangiare alla Caritas"
Clamorose rivelazioni del padre di Kean rilasciate in esclusiva alla nostra redazione


TORINO – Anche nel mondo del calcio, come nella vita quotidiana, ogni giorno emergono problemi che possono destabilizzare la vita di una persona a prescindere da qualsiasi posizione essa assuma. É il caso di Jean Kean, padre di Moise, che non sta affatto vivendo un momento felice, anzi, a detta sua, il più delicato da affrontare fino ad oggi. È stato proprio il padre del ragazzo a parlarne in esclusiva ai nostri microfoni.

SITUAZIONE DELICATA – "Sto soffrendo tantissimo in questo periodo. E' da un anno che non lavoro e non riesco a trovare nessuno che mi dia una mano. Sono un padre abbandonato. Ho provato a cercare un impiego e a chiedere a molta gente qualsiasi cosa, purché mi facessero lavorare, ma ad oggi non sono ancora riuscito a trovare nulla. Mi sono dovuto operare alla prostata recentemente e non ho nessuno che mi compra le medicine, sono a casa abbandonato e i miei figli non ci pensano minimamente. Io prego sempre per loro, gli vorrò sempre bene, a prescindere da tutto. Quando vado da un amico o da qualcuno a chiedere di aiutarmi, loro non ci credono e mi dicono che sono ricco. Se io vado in una frutteria a Cuneo a cercare lavoro, loro si mettono a ridere e non mi credono. E' una situazione veramente terribile. Adesso ho anche l'affitto da pagare e sono in debito con le spese condominiali, fra un po' mi ritroverò in mezzo alla strada e senza una casa, questa per me è una vergogna. Io sono un agronomo, ho lavorato per diversi anni la terra ed è quello che mi interessa. La cosa peggiore che mi è capitata è accaduta in un treno, quando mi hanno cacciato perché non ero munito di biglietto. Dovevo andare a Torino e mi hanno fatto scendere a San Giuliano, non avevo i soldi neanche per viaggiare. Anche per mangiare sono in difficoltà. La settimana scorsa mi è capitato di andare un paio di volte  alla Caritas ed è una cosa che ti toglie la dignità. Tutti pensano che io sono ricco perché sono il padre di Kean, ma la realtà è un'altra".

SUL PRIMO CONTRATTO CON LA JUVE – "Sono sempre stato io a seguirlo, anche quando l'ho portato alla Juve, il primo contratto lo firmò insieme a me. C'è stato un confronto con la società e un giorno mentre ero a Fossano, mi chiamò Marotta e disse: "Noi abbiamo bisogno di te perché la madre di Moise, insieme al suo agente (Mino Raiola), vogliono portarlo in Inghilterra. Se tu firmi una lettera in cui dichiari che non vuoi che tuo figlio si muova dalla Juve, noi lo teniamo qui". Io gli chiesi cosa ci guadagnassi in cambio e loro mi dissero che potevano venire incontro ed aiutarmi. La mia risposta fu la seguente: "Non voglio che mi aiutate qui, datemi i vecchi trattori che avete, in modo tale da poterli portare in Africa e lavorare la terra perché io sono un agronomo". Sto ancora aspettando quei trattori...".

SUL FIGLIO MOISE – "Sua madre gli ha fatto il lavaggio del cervello e ora non mi parla più già da diversi anni. Lei è gelosa dei suoi figli ed è gelosa di me. Quando ha visto che il ragazzo ha iniziato a guadagnare, mi ha tagliato fuori da tutto. Sono sempre stato io che l'ho accompagnato a giocare a pallone sin da quando era piccolo e lei non voleva che loro giocassero a calcio. Io mi sono sempre impuntato su questo e prendevo tutte le volte la medesima posizione: "I miei figli devono giocare a calcio". Moise  può andare dove vuole, lui avrà sempre la mia benedizione, anche se preferirei che torni a giocare in Italia, ma se si trova bene a Parigi sono contento che lui sia felice e spero continui così. Per me non è un problema dove lui giochi, il mio problema principale è il fatto che mi hanno lasciato solo e chiedo a mio figlio un aiuto finanziario perché così non riesco ad andare avanti. Non sarei mai voluto arrivare a tanto, ma non so come uscire da questa situazione". Ma attenzione perché, proprio in queste ore, stanno circolando anche alcune grosse novità di mercato in casa bianconera, arriva l'annuncio a sorpresa: "Pirlo ha preso una decisione pesantissima!"

https://www.juvenews.eu/notizie-juve/esclusiva-il-padre-di-kean-si-sfoga-sono-stato-abbandonato-da-mio-figlio-non-lavoro-da-un-anno-e-vado-a-mangiare-alla-caritas/
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

Pazzesco, un caso di PAS anche in un uomo adulto e calciatore famoso per giunta. Ammesso e non concesso che questo padre si sia effettivamente comportato male, lasciarlo in mezzo a una strada è un atto ignobile
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima