Saviano agghiacciante: "La mafia finirà quando finirà la famiglia"

Aperto da Finnegan, 11 Agosto 2021, 01:43:17 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Secondo il nostro Saviano, iperpoliticizzato, globalista e molto apprezzato in Paesi che ci depredano economicamente, la causa della mafia sarebbe la famiglia:


Le sue interviste sono regolarmente trasmesse su reti FEMMINISTE straniere. Articolo:

Il M° Aurelio Porfiri oggi si occupa di quella che – personalmente – ritengo una vergogna nazionale, cioè di Roberto Saviano. Vediamo perché. Buona lettura.

§§§
Senza famiglia

Lo scrittore Roberto Saviano ci ha abituato a molte dichiarazioni sorprendenti, che scandalizzano molti ma che invece dovrebbero rallegrare, perché rendono evidente la china pericolosa su cui stiamo scivolando. Non è meglio quando ci sono queste persone che rendono evidente quanto viene di solito fatto nell'ombra? In un recente articolo sul Corriere della Sera, parlando della recente cattura di una donna, boss di spicco di un clan mafioso, Saviano affermava: "La famiglia è il mezzo e il fine del profitto, il sangue è la garanzia unica della fiducia. Fidati solo del tuo sangue è l'imperativo della «Piccerella» non perché il tuo sangue sia migliore di altri ma perché nessun rivale crederà mai al tradimento di un tuo parente e quindi sarà costretto ad esserti fedele". Certo messo così è ambiguo...si riferisce alla famiglia mafiosa o alla famiglia in sé?

Più avanti Saviano precisa ancora: "Se non esistesse il concetto di famiglia non esisterebbero le organizzazioni criminali. La famiglia è innanzitutto organizzazione, è mutuo soccorso ma solo verso chi ha il «merito» di condividere lo stesso sangue. Il matrimonio è un patto economico tra gruppi. I figli sono protezione del patrimonio e eredità. Le amicizie sono momentanee e utili se arrecano vantaggio. Chi crede che questo sia solo un comportamento delle famiglie criminali non ha abbastanza studiato le famiglie del capitalismo contemporaneo, macchina di controllo e competizione, di accordo e feroce ricerca di profitto". Se non esistesse il concetto di famiglia non esisterebbero organizzazioni criminali? Allora che ne dice di: se non esistessero i coltelli nessuno sarebbe accoltellato? E posso dare mille esempi del genere.

Ma più avanti Saviano sarà chiarissimo nel suo pensiero: "Quando mi chiedono quando finiranno le mafie rispondo quando finiranno le famiglie. Quando l'umanità troverà nuove forme d'organizzazione sociale, nuovi patti d'affetto, nuove dinamiche in cui crescere vite [di nuovo i falansteri socialisti alla Fourier  :doh: :sick:]. Famiglie! Focolari chiusi; porte serrate; geloso possesso della felicità Vi detesto, André Gide [His Master's Voice]". Sarebbe quasi comico, se non fosse tragico. Ma, come ho detto, almeno chiarifica la follia in cui viviamo.

Dunque bisognerebbe eliminare il vino per prevenire l'ubriachezza? Rinunciare alle automobili per essere sicuri di non essere investiti? E che ne dite di rinunciare al sesso per risolvere per sempre il problema degli stupri? In questo modo nel giro di qualche anno ci estinguiamo e lasciamo campo libero ad altri animali certo più intelligenti di noi.

Certo, tutti sappiamo che le famiglie non sono sempre rose e fiori, che in esse si può soffrire, si può anche fallire nel proprio tentativo di costruire un nucleo familiare che porta stabilità per coloro che sono coinvolti. Io non sono tra coloro che fa il moralista verso coloro che vivono i fallimenti, pur essendo ben consapevole di quello che la dottrina cattolica insegna.

Capisco che a volte bisogna accettare la croce di un fallimento e prendersene la responsabilità davanti a Dio e davanti a coloro che sono direttamente coinvolti. Ma non si può ridurre la famiglia al suo fallimento o ad una strategia di comportamento deviato. Che modo di ragionare è questo? Eppure questi sono i tempi che viviamo, tempi in cui il ragionamento è sottosopra e trova ospitalità nel più importante quotidiano nazionale. G. K. Chesterton lo aveva ben capito decenni fa: "Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate".

Ecco, quei tempi sono venuti.

https://www.marcotosatti.com/2021/08/11/senza-famiglia-porfiri-commenta-lultima-insulsa-bestialita-di-saviano/
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

dotar-sojat

In effetti in Cambogia durante il governo di polpot e kmer rossi la famiglia era stata sradica e non c'era mafia
A saviano non dispiacerebbe
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

Citazione di: dotar-sojat il 11 Agosto 2021, 03:42:09 PM
In effetti in Cambogia durante il governo di polpot e kmer rossi la famiglia era stata sradica e non c'èra mafia
A saviano non dispiacerebbe
Certo che no, la cultura della sinistra è quella, gli hanno affidato il mondo per quello. Tutti i sinistri, così antitaliani, sognano un'internazionale socialista e repressiva di stampo sovietico, non importa se gestita dal capitale
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

johann


Quanta eroica invicta subordinazione ovina al p.unico ci e' elargita d'esempio,  quanto sommo sprezzo del merito, del valore, e di ogni altra vera qualità intellettuale, ci viene così gggenerosamente offerto.  Pensando a Noi,  ..il per lui schifiltoso volgo, mi chiedo con un nodo in gola come mai si potrà' ringraziarlo!??  :cray:

purtroppo, alfine rieccolo!  alla stregua di: terremoti, tsunami, pandemie, deep state, onu, ue ecc  poteva mancare l'oblato progressista di napoli? Il prototipo dell'intellettuale "sostenibile"?, il pennivendolo post snob, eradical chic, cosi creanzato e ammodo col p. Corretto?  ..certo che no!! Potevamo forse vedere il più zelota e fariseo degli intellettuali mancare all'appuntamento con l'offerta del grano d'incenso al sistema per mettersi in tasca le periodiche "30 monete"(da un articolo di panorama in circa 10 anni 13 milioni di euro)  "Pietà sistema! non tengo dignità! non tengo onestà! Non tengo onore!    ..." ovviamente ..no!. 

Conoscendolo, questa sua ultima flatulenza social non e' altro che un assaggino propedeutico al lancio ahinoi, di un qualche suo nuovo libro,  la cultura unica di sistema, ha creato attorno al prediletto dei suoi sanculotti un'aura da oracolo, l'orifizio (quello là) del suo cacasenno e' cosi alto che sono convinto si creda per davvero una specie di oracolo.  Della serie cosi parlo' Zara savian thuštra.   A tal riguardo e fuori d'ironia, e' certo che abbiamo a che fare con un altro nietzscheicomane"  cui e' d'obbligo rispondere a tono:

quando finiranno le mafie? Rispondo quando finirà' la prima di tutte, quel consorzio di "famiglie" massonico sfascio-liberal-marxiste, le cui tresche al vertice composte dalla trilaterale bildemberg e addentellati (compreso draghi) il gran reset di davos con attali soros gates rothschild ecc compongono la cupola di cosa nosctra progressista, del suo mandamento globale, dell'omertà' e asservimento cui costringe di fatto le società' sul suo "territorio" dell'omologazione operata sulla popolazione dalla sua filosofia esistenziale p.corretta: immanentista, secolarizzata, materialista, relativista, imposta da un intimidatorio pensiero unico mediante un coercitivo linguaggio unico operato da un esercito di picciotti proprio come saviano

quando in questa estrema lotta controrivoluzionaria l'umanità liberata potrà' tornare per "gravita' " nell'alveo delle sue statutarie non negoziabili leggi costitutive, quando riavremo una società'  riassestata suoi suoi fondamenti valoriali verticali e orizzontali tra cui la famiglia tradizionale e' uno dei più importanti,  quando come persone riconquisteremo il nostro habitat naturale (natura dei principi non ecosistema)  quando potremmo scaricare tutto questo lordume intelletualoide che sozza e ingorga costantemente lo spazio di parola della civitas sociale, allora,  solo allora,  si potrà' dire di aver sconfitto la mentalità' mafiosa in tutte le sue possibili declinazioni e manifestazioni.

non scendo oltre nel merito, non vorrei dare troppa importanza al soggetto, mi e' sufficiente far notare la contraddizione in termini in cui giace l'intellettualoide saviano:  la cattura di una donna boss di un clan mafioso dovrebbe essere festeggiata e non stigmatizzata dal suo 68ino pensiero sfascista in quanto cifra raggiunta dall'emancipazione e dalla liberalizzazione femminile, dal superamento all'insegna dell'infrazione sociale di ogni stereotipo tradizionalista ..ricordi saviano?:  vietato vietare, fantasia al governo, sesso droga rock e roll ecc  c'e da chiedersi in base a quale modello morale il troglodita stigmatizza e si scandalizza della criminalità' mafiosa quando la sua infame cultura anarco 68ina ha fatto del superamento del proibito e della violazione di ogni regola sociale la vera ermeneutica della sua altrimenti tanto ostentata vanità' democratica   

che pena questi intellettuali sinistroidi che sulle rogne prodotte o alimentate dal proprio stesso modello sociale (ivi incluse tutte le mentalità' mafiose) lanciano battaglie di "civilta'" basate su valori che la loro stessa merdosa cultura al gridio di "avanti popolo alla riscossa" ha abbattuto sempre e ovunque.   un'altro ebete che se non altro manifesta in modo crudo il mondo falso e disforico in cui viviamo, e che ci lascia solo una certezza a suo riguardo: che l'essenza dei suoi "nobili" principi e' fatta solo da scaltre "virtù" speculatorie intorno allo sfruttamento economico della nomea raggiunta presso il popolo bue dal suo nome, al netto di tutto, questo nulla e' il sign. roberto saviano. 
Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

Finnegan

Citazioneche pena questi intellettuali sinistroidi che sulle rogne prodotte o alimentate dal proprio stesso modello sociale (ivi incluse tutte le mentalità' mafiose) lanciano battaglie di "civilta'" basate su valori che la loro stessa merdosa cultura al gridio di "avanti popolo alla riscossa" ha abbattuto sempre e ovunque.
Esattamente! Può dirci il sig. Saviano chi governa la Campania da sempre? Ovviamente la sinistra! E come mai la camorra è sempre lì? Idem per la Calabria, dove se dici di votare a destra non ti lasciano più campare. Quanto alla Sicilia, nel capitale della mafia Palermo governa la sinistra da decenni. Non mi risulta che a nessuno di questi politici inviino lettere con pallottole come è accaduto per altri.
La sinistra per sussistere ha bisogno di una totale dissociazione dai fatti e di una falsa coscienza indotta da valori fittizi. Certe TV straniere di sinistra inventano di sana pianta narrative sull'Italia inimmaginabili: che ci sono i "fascisti" al governo, che la popolazione (che li ha votati) geme sotto l'oppressione di una dittatura imposta ecc. senza contare i vecchi rassicuranti cliché dell'italiano sciuscià, buffone e mammone. E non sono solo cliché, ma veri e propri programmi per il nostro Paese per cui si fa di tutto per renderlo una colonia africana di miserabili schiavi ignoranti.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima