Eccone un’altra che non sa scegliersi il partner e se la prende con gli uomini

Aperto da Finnegan, 18 Marzo 2022, 09:32:50 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Da Dagospia:

ECCONE UN'ALTRA CHE NON SA SCEGLIERSI IL PARTNER E SE LA PRENDE CON GLI UOMINI – BIANCA BALTI ANNUNCIA DI AVER FATTO CONGELARE I SUOI OVOCITI DOPO LA FINE DELL'ULTIMA RELAZIONE: "SENTENDO DI AVER SPRECATO TRE DEI MIEI ULTIMI ANNI FERTILI AL FIANCO DI QUEST'UOMO, L'INDIPENDENZA DI CUI AVEVO BISOGNO ERA QUELLA RIPRODUTTIVA. SE UNA DONNA NON HA BISOGNO DI UN UOMO PER FARE UN FIGLIO, NON NE HA BISOGNO PER NIENT'ALTRO". COSA SAREBBE SUCCESSO SE FOSSE STATO UN UOMO A DIRE UNA stupidaggine DEL GENERE?

La cosa più coraggiosa che ha fatto è stata congelare i suoi ovociti. O, come lo dice lei, «svincolare il mio sogno di maternità dagli umori di una relazione». È stato difficile. Anzi: «Un'esperienza terribile. Gli ormoni, le iniezioni, gli sbalzi d'umore, i litigi e la fine della relazione coincisero tutti nell'arco di poche settimane, un anno fa». E ha avuto un prezzo: «Decine di migliaia di dollari». Ma è stato il prezzo della sua libertà: «Sentendo di aver sprecato tre dei miei ultimi anni fertili al fianco di quest' uomo, l'indipendenza di cui avevo bisogno era quella riproduttiva». Perché alla fine, «se una donna non ha bisogno di un uomo per fare un figlio, allora non ne ha bisogno proprio per nient'altro».

Bianca Balti si è raccontata con sincerità nella sua newsletter (ci si iscrive dal suo profilo Instagram). Un passo in più per lasciarsi alle spalle un amore tossico con un uomo che si autodefiniva «benestante, sportivo, con un'educazione». Talmente educato da ripeterle: «Gli uomini ti si vogliono solo scop..., non vogliono fare famiglia con una che ha due figlie da due padri diversi». Mentre lui, beh, «non avrò mai un problema a trovare una donna». L'ingenuità di Bianca è stato credere che potesse avere ragione. Che davvero «lei» non meritasse l'amore di nessuno.

Quando la sentiamo al telefono da Los Angeles, dove sabato festeggerà 38 anni e il primo compleanno della casa nuova, scelta vicino ai suoi amici e alla scuola pubblica frequentata dalla secondogenita Mia, le chiediamo subito dove ha trovato il coraggio di raccontarsi senza filtri. La voce arriva limpida: «Io ho avuto molte esperienze dolorose e negative. Se rimangono lì, restano esperienze negative. Ma nel momento in cui le condivido, diventano un'arma per le altre donne, per quelle che mi piace chiamare le mie "sorelle"».

La fiducia incrollabile del potere della condivisione è la stessa che l'ha spinta, lo scorso settembre, a rivelare in un TEDx (a Perugia) tutte le volte che è «quasi morta»: a 14 anni, quando subì le prime molestie, dopo che un ragazzo le fece bere una bottiglia intera di limoncello [l'ha scelto bene il ragazzo]; qualche anno dopo, a una festa, quando il ragazzo che le piaceva la prese per mano, la portò in una stanza e la violentò [ha scelto bene anche questo]; entrambe le volte che ha perso i bambini che portava in grembo; quando la primogenita Matilde ha deciso di andare a vivere con il papà [chissà perché]; al fallimento dei suoi due matrimoni; tutte le volte che ha affondato nelle sostanze il suo dolore. «Il tema era la Fenice che risorge», va avanti per telefono.

«Ho accettato di farlo perché credo moltissimo nel potere della condivisione. L'universo ti manda le cose quando sei pronta. Il Ted Talk , la newsletter, sono tutti modi per comunicare che non siamo sole: se ci sentiamo sole, ci nascondiamo nella nostra vergogna. A me è servito condividere per passare dal "non riesco a perdonarmi per aver fatto tutti questi errori" al "sono successi per farne qualcosa di utile"». [Ossia:]

Crioconservare gli ovociti
è stato un gesto simbolico: la rivendicazione della sua indipendenza. Ma aggiunge: «Credo ancora di poter incontrare un uomo con cui condividere il progetto di un figlio. Sono ottimista [aspetta e spera]. Soprattutto, ho avuto la mia rivelazione: non ho "bisogno" di un compagno. Ora mi sento libera di entrare in una relazione sana con un uomo che arricchirà quello che già ho. E ho già tutto: una casa, due figlie, un lavoro, gli amici. La mia vita è bellissima» [se lo dici tu].

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/eccone-rsquo-altra-che-non-sa-scegliersi-partner-se-prende-303317.htm
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

John

Non è altro che una delle tante bambine viziate che piangono a contratto (col tipico finto vittimismo che fa gola ai media) quando gli si rompe il giocattolo, perché hanno tirato loro stesse troppo la corda che, giustamente, si è spezzata. Cresciute con superficialità e senza mai assumersi alcuna responsabilità da questa società fatta oramai di famiglie e relazioni disfunzionali e tossiche. Giustificate sempre e comunque anche quando l'errore è attribuibile a loro stesse e trattate alla stregua di animali in via di estinzione, quando invece fanno continuamente a gara a mettersi in vetrina per sbaragliare le rivali. Si, è brutto confermare questa innegabile ma amara verità, ossia che la maggioranza di esse per fortuna: "è solo scop...le" (dono peraltro concesso in parte dalla natura ma soprattutto da un mercato sessuale fortemente distorto a loro favore e non certo originato da meriti propri). Si può, quindi, dopo tali premesse, biasimare chi giustamente non ci pensa proprio a fare famiglia con tizie che hanno più figli da altrettanti padri diversi (e magari anche separate per volontà propria)? E' chiaro che il maschio moderno al massimo finirà per istinto ancora ad andare dietro a quelle più giovani che pur richiedendo meno benefit, avendo purtroppo le prime come madri o sorelle, non potranno che finire con l'imitarle o addirittura superarle crescendo, a meno che la penuria improvvisa futura non le porti tutte a vendersi per un tozzo di pane come si dice e a ridimensionare il c.d. "Paradox of Choice". Ma tutto a loro non si può attribuire, un ruolo decisivo chiave nello sfacelo attuale è imputabile anche soprattutto all'enorme massa di medioman senza alcuna dignità, quelli che nell'androsfera, vengono comunemente chiamati MdF. Qualcuno (o forse molti) mi dirà che siano da assolvere, in quanto conseguenza diretta, ossia come reazione di mera sopravvivenza al comportamento femminile, ma non volendo uscire fuori tema, mi riservo di parlarne in altra sede.

Finnegan

I MdF non sono affatto da assolvere, soprattutto perché vivono a rimorchio degli eventi e hanno rinunciato a plasmare la (sub)cultura in cui sono nati.
L'uomo di oggi è un soggetto passivo, un eterno poppante alla ricerca di gratificaizoni immediate (la mangiata, la scop...)
E' vero che la società femminista-tecnocratica lo ha relegato ai margini (senza che neanche se ne sia accorto) ma potrebbe facilmente organizzarsi e creare realtà sane, reti di mutua assistenza, economie parallele e così via. E invece niente, la f. regna sovrana nella sua testa. Queste sono le fondamenta della coscienza maschile, senza le quali non si avanza di un passo. Questi versi ben descrivono la condizione di rassegnazione dell'uomo di oggi (l'arte non è sogno o evasione, ma una fonte di consapevolezza):

In questa valle vuota
Questa mascella spezzata dei nostri regni perduti
Noi brancoliamo insieme
Evitiamo di parlare
Ammassati su questa riva del tumido fiume

Quanto alle donne, sono false, corrotte e vuote, non hanno assolutamente nulla da offrire se non il corpo che hanno ricevuto dalla natura (finché sono giovani, poi fanno la fila ai canili). Però si credono il ricettacolo di tutte le virtù, si illudono che "un giorno" (aspetta e spera) troveranno il principe azzurro (per bene che gli vada dovranno accontentarsi di un beta-mollusco) e restano invariabilmente deluse dai trogloditi che si scelgono (che non sono così scemi da impegnarsi con simili palle al piede).
E anche dopo il Muro dei 40 non mettono giudizio, rimangono un coacervo di superficialità e idee fisse e per di più hanno perso qualsiasi attrattiva fisica.
E' incredibile con quanta facilità (e stupidità) mentano su quasi tutto, credendo di avere davanti idioti disposti a bersi qualsiasi sciocchezza raccontino. Non puoi fidarti neppure a chiedergli l'ora, altro che vita di coppia.
Manifestano sentimenti simulati (e solo dietro tornaconto socioeconomico), pare di essere al Truman Show. E' una pena stare con loro (altro che solitudine), per cui gli unici che le sopportano sono uomini vuoti, magistralmente descritti da Eliot:

Siamo gli uomini vuoti
Siamo gli uomini impagliati
Che appoggiano l'un l'altro
La testa piena di paglia. Ahimè!
Le nostre voci secche, quando noi
Insieme mormoriamo
Sono quiete e senza senso
Come vento nell'erba rinsecchita
O come zampe di topo sopra vetri infranti
Nella nostra arida cantina [negli USA i mariti si rifugiano nel seminterrato o in garage, avendo la moglie occupato il resto della casa]

Figura senza forma, ombra senza colore,
Forza paralizzata, gesto senza moto
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Anima Zen

Urca,non sapevo di quest'altra qui  :shok:
Finirà sul canale ancje lei  :yahoo:
Oh,ma tutte le stesse cose dicono!!

Finnegan

Citazione di: Anima Zen il 16 Gennaio 2023, 11:18:17 PM
Oh,ma tutte le stesse cose dicono!!
E' quello il problema! Poi dicono che siamo misogini... se tutte dicono le stesse cose che possiamo rispondere?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima