Vetro, film italiano sugli hikikomori (?)

Aperto da dotar-sojat, 30 Agosto 2022, 06:27:25 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

dotar-sojat

Ho scoperto l'uscito di questo film italiano "Vetro"
qui il trailer

Non l'ho ancora visto e non dò giudizi (anche se negli ultimi 30 anni il thriller made in italy ha fatto pietà salvo quale rara chicca non mainstream), ma già che la protagonista sia una ragazza, quando il 90/95% degli hikikomori sono ragazzi, già mi dà l'idea che non si voglia affrontare il tema in modo serio, ma semplicemente sfruttarlo; infatti, come da manuale, il film diventa una ennesima riproposizione della "finestra sul cortile" e derivati vari.
Ennesima occasione persa?
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

Ogni realtà rappresentata nei film italiani è edulcorata e distorta per servire interessi politici e il politicamente corretto.
Per esempio hikikomori che vivono segregati perché sono brutti e soli non possono esistere, hanno da essere belle ragazze progressiste-emancipate (tra poco migranti) che smascherano il cattivo (e un po' destrorso) alla finestra.
Già la realtà è una fiunzione, il cinema è finzione della finzione
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Citazione di: Finnegan il 30 Agosto 2022, 11:55:58 AM
Ogni realtà rappresentata nei film italiani è edulcorata e distorta per servire interessi politici e il politicamente corretto. Per esempio hikikomori che vivono segregati perché sono brutti e soli non possono esistere, hanno da essere belle ragazze progressiste-emancipate (tra poco migranti) che smascherano il cattivo (e un po' destrorso) alla finestra. Già la realtà è una finzione, il cinema è finzione della finzione
Infatti mi chiedo come si possa rappresentare un hikikomori femmina ( fa l'altro l'attrice non è neanche brutta). Pare un ossimoro. Questi sono filmetti di regime, per intorpidire le menti delle persone. Pensa: le donne creano problemi ai maschi per la loro incommensurabile ipergamia. Intere generazioni di uomini si ritengono tagliate fuori dal mercato sesuale e non hanno voglia di partecipare ad una società che li odia e li schernisce. E il regime che cosa s'inventa per avere pulita la coscienza? Un film su di loro? Neanche per sogno. Rigira la frittata e crea una ragazza brutta, vittima di un qualcosa in cui centra qualcosa il padre, e che si riscatta smascherando il cattivo di turno...che è sempre un uomo.

Finnegan

CitazioneQuesti sono filmetti di regime
Espressione azzecatissima, un giornalista scrisse che siamo tornati al cinema dei telefoniNI bianchi.
Sergio Di Cori scrisse:

In maniera ingegnosa e diabolicamente perversa propone delle maschere in un paese dove la verità artistica passa, invece, nella necessità dello smascheramento, cioè nel suo opposto.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima