Europa non più cristiana: la città spopolata di Geremia

Aperto da Finnegan, 4 Giugno 2023, 11:47:56 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

L'articolo di oggi riconosce (finalmente) la fine del cristianesimo in Europa (non è affatto scontato che rifiorisca), mostrando un illuminante repertorio di luoghi comuni postconciliari:

Mi dicevano che le riforme della liturgia richiedono tempo, il futuro sarebbe stato migliore. Il futuro...chi se lo immagina il futuro quando hai 20 anni. Magari aspetti 10 anni e vedi che le cose non migliorano ma anzi...allora facciamo 20 anni, forse qualcosa cambierà...ma quando mai; 30 anni, dopo 30 anni ci saranno segni di ripresa...

Oggi ho capito che io non abiterò quel futuro, anzi, forse nessuno lo abiterà. Perché si continua a spostare il confine per non ammettere un fallimento. Come ho detto, mi è capitato di parlare con persone che la riforma liturgica l'avevano fatta e quando interrogati in privato riconoscevano che gli sviluppi degli ultimi decenni non corrispondono a quanto avevamo immaginato [però si continuano a proporre ancora più riforme e guai a chi non ne è entusiasta].

Essa è la città spopolata che solo Geremia potrebbe descrivere come si deve.

Alcuni osano ancora sperare, ma sembra di essere in quei tempi in cui la speranza rischia l'imprudenza.


Più che di imprudenza parlerei di malafede. Il cattolicesimo in Europa è un guscio vuoto, fatto di sinodi, commissioni, concistori, conciliaboli che coprono il nulla della fede, del clero come dei fedeli, ormai in caduta libera dopo gli anni delle ingannevoli masse chiassose di Giovanni Paolo II, le cui ovazioni non erano proporzionali al minimo sindacale della vita cristiana.
Le burocrazie sopravvivono per inerzia a realtà da tempo concluse, come il senato romano che proseguì i suoi inutili convegni per oltre un secolo dopo la fine dell'impero. Così sarà per il Vaticano, residuo di un passato cristiano come il patriarcato di Costantinopoli oggi Instanbul, in un Paese ormai ateo - o musulmano.
Come predisse il card. Biffi: "L'Europa sarà cristiana, o sarà musulmana". Di cristianesimo non vedo tracce nella vita di tutti i giorni, voi che ne dite?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima