La cruda verità sui danni della separazione (parla un medico)

Aperto da Finnegan, 22 Ottobre 2023, 08:21:48 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

In questa discussione si parla dei danni psicologici ai figli a seguito della separazione, psiegati da un medico.
Come abbiamo evidenziato altrove, in Italia la separazione è chiesta dalla donna almeno nel 70% dei casi (in alcuni Paesi stranieri si arriva all'85%) molto, speso, per non dire quasi sempre, per futili motivi (vedasi articolo sotto). I media la incoraggiano come diritto per motivazioni come "l'amore non c'è più", come se il matrimonio fosse una storiella da liceali. Ed ecco il testo:

Infiniti ringraziamenti all'Esselunga. Il suo spot pubblicitario ha permesso di mettere a fuoco una delle grandi tragedie della nostra epoca, l'obbligo di negazione. Ancora più interessante del bellissimo spot è il vespaio che ha scatenato. L'Esselunga ha pubblicizzato i suoi supermercati con uno spot che è anche un messaggio dirompente sul dolore dei figli di genitori separati. Il video mostra una bambina che fa la spesa con la madre in un supermercato Esselunga e chiede di comprare una pesca, poi quando va dal padre che non vive con loro, la bambina gli dona il frutto dicendo che è un regalo della mamma. Gli occhi del papà brillano mentre dice alla piccola che allora telefonerà alla mamma per ringraziarla. Finalmente qualcuno parla del dolore dei bambini figli di genitori separati. La separazione, il divorzio sono una tragedia per i nostri figli che hanno perfettamente ragione quando pensano se papà e mamma mi avessero voluto veramente bene non si sarebbero lasciati. Se li amate veramente, sacrificate il vostro Ego. Il matrimonio non è basato sull'amore scintillante né sul desiderio. Il matrimonio è basato sul rispetto ed è un'alleanza formidabile per uno scopo comune: allevare i figli e portarli alla vita adulta. Anche se non vi amate più. E fate molta attenzione a questa frase. Della psicologia, della vera psicologia, della vera capacità di conoscere la psiche umana e grazie a questa conoscenza diminuire il dolore, è la frase: molto più importante delle cose e il senso che diamo le cose. Ci sono persone che mentre muoiono di leucemia, per esempio il beato Carlo Acutis, riescono ad essere felici perché donano la loro sofferenza a Dio e aspettano l'incontro con lui. Ci sono persone perfettamente sane che sperperano la loro vita in scontenti e angosce terribili per problematiche molto marginali come il peso o i brufoli. Le principali cause del divorzio sono lo scontento e il vittimismo lagnoso. Sono pochissimi  i divorzi basati su tragedie vere, come per esempio brutalità, violenza, sadismo. Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta invece di banalissimo scontento, vittimismo lagnoso: tutti esacerbati dalle narrazioni in cui siamo immersi: romanzi, film, serie televisive, vite di attori o regnanti raccontate da riviste di gossip. Tutti spingono alla sessualità usa e getta, a un'affettività basata sull'impulso e completamente scollegata dalla ragione. Il problema nasce dalla psicologia, o meglio dalla sua attuale deformazione. Il magnifico libro del dottor Roberto Marchesini, Le vie della Psicologia spiega come questa sia stata creata da individui, Freud e altri, con deviazioni sessuali importanti, con un disequilibrio importante nelle loro vite, nelle loro anime e nelle loro famiglie. Freud, colui che ha definito il bambino un "perverso polimorfo", era molto problematico, fuggì dall'Austria pagando il proprio espatrio. Pagò solo il suo, le sorelle morirono nei campi di sterminio. Siete certi di volere che le vostre vite siano alterate dal pensiero deforme di questo individuo? Prima di separarsi molte persone fanno l'errore gravissimo di andare dallo psicologo, il quale di norma esorta a non sacrificare la propria felicità ai figli. Come se la separazione fosse garanzia che dopo si sarà finalmente felici. Il matrimonio è difficile, è uno scontro tra Ego diversi, c'è la tentazione di andarsene. Anche la gravidanza è difficile, c'è lo scontro di un'altra entità con il tuo Ego. Devi ammaccare il tuo e fare spazio all'altro, può esserci per un attimo la tentazione di dire "Io questo non lo voglio". Nel matrimonio c'è un infinito numero di istanti in cui si dice "Basta, io questo non lo voglio"! Non è vero che il divorzio esiste perché la gente litiga. La gente litiga perché c'è il divorzio. Quando il divorzio non esisteva, uno prendeva il suo Ego, lo ammaccava un po' per fare in modo che l'Ego dell'altro ci stesse e si arrivava a un maggior quantitativo di compromessi. Un enorme numero di separazioni ha motivazioni facilmente risolvibili. Sono pochissime quelle che avvengono per motivi meno facilmente risolvibili come violenza, tossicodipendenza e abbandono. L'infedeltà non è un motivo sufficiente per distruggere un matrimonio, soprattutto dove ci siano dei figli. L'infedeltà è uno dei motivi frequenti. Uno dei due coniugi ha tradito il giuramento, ha voluto imitare i protagonisti di serie televisive o giornali di gossip. L'altro coniuge ha la scelta se sacrificare il suo ego e perdonare, o sacrificare l'ego dei figli spaccando tutto. Si può anche perdonare. Se non lo fate state dicendo i vostri figli che la vostra letizia a voi importa molto più della loro. Chi ha fede in sé stesso è indifferente al fatto che un altro lo critichi. Non è un motivo per spaccare un matrimonio, se lo fate spaccate la vita dei vostri figli. Chi ha fede in sé stesso non si spaventa davanti all'infedeltà dell'altro coniuge: lo riconquista. Per inciso, molti miei pazienti separati o divorziati mi hanno rivelato di essersi separati perché lo psicologo da cui erano andati o loro o il coniuge, aveva consigliato la separazione. Uno psicologo non può consigliare qualcosa. Deve stare un passo dietro al paziente, non consigliare, che in realtà vuol dire spingere, un passo come questo. Per lo stesso motivo i medici non dovrebbero mai suggerire l'aborto e invece lo fanno. Quindi ribadire che il divorzio è doloroso per i figli è molto opportuno. Un paio di mie pazienti, figlie di divorziati, sono andate ragazzine dalla psicologa. Informazione per tutti: se vi separate o divorziate, aumentate enormemente il rischio di medicalizzazione della mente dei vostri figli, che spesso finiscono dallo psicologo. Le psicologhe in entrambi i casi hanno spiegato che era sbagliato che loro fossero infelici. Grazie alla separazione la mamma e il papà erano finalmente felici e quindi dovevano essere felici anche le bambine, altrimenti erano egoiste. Cioè lo psicologo spiega al paziente quali sono i sentimenti giusti quali sono sbagliati, quali sono quelli a cui ha diritto quali sono invece quelli per cui è meglio che si senta in colpa. Questo lo fa tutta la società. La separazione è un diritto, come l'aborto. E un diritto non può far soffrire un altro. Quindi la vulgata attuale è che il bambino figlio di separati non soffra e il feto nell'aborto nemmeno. I tuoi genitori si separano e tu devi continuare a sorridere. I figli sono sbattuti fra due case, con il libro di storia e le scarpe da ginnastica sempre nella casa sbagliata. Se avete fatto l'idiozia di separarvi, lasciate i bambini a casa e ruotate voi. Se vi separate aumentate il rischio dei vostri figli di diventare tossicodipendenti, aumentate il rischio di malattie psicologiche, forse anche di malattie psichiatriche. Aumentate il loro rischio di insuccesso scolastico, di insuccesso affettivo. Si sono levate le solite voci, la maggior parte psicologi, che hanno detto che non è compito del bambino sanare i conflitti tra i genitori. Lo psicologo spiega di nuovo cosa il bambino deve sentire e cosa deve fare per essere giusto. Qual è il compito del bambino? Soffrire e basta perché loro hanno sentenziato che è meglio una separazione di un brutto matrimonio e altre idiozie del genere? Il bambino ha il diritto di fare il possibile per cercare di aggiustare la sua vita, ossia cercare di rimettere insieme mamma e papà. Tutte le volte che il bambino vede mamma e papà insieme, per esempio per andare a prendere la sua pagella o assistere al saggio, il suo cuore comincia a sperare. Inoltre, nel momento in cui il bambino sente la mamma dire al marito che lo ama tanto, il bambino percepisce di essere il figlio dell'uomo più importante del mondo per mamma e mamma è la persona più importante per lui, quindi di essere il figlio del re e della regina. Lui è il principe. Come nelle fiabe. Nel momento in cui  la madre lascia il marito perché per lei non va bene, il figlio si trova ad essere figlio di uno che mamma non ha considerato un granché. La sua fede in sé stesso non può che vacillare. Poi c'è il problema del secondo compagno di mamma. Attenzione all'uomo che è di fianco a mamma e non è fisicamente il padre del bambino perché nell'80% dei casi le aggressioni fisiche ai figli arrivano dal secondo compagno di mamma. Prima di mettere estranei nella casa dove vivono i vostri figli, pensateci molto bene. Quindi onore a Esselunga che finalmente ha detto la verità. La verità è aspra, brutta e cattiva. La verità è che il divorzio fa male ai figli, esattamente come l'aborto uccide un innocente. Siete proprio certi che chi ha reso vostri diritti fare del male ai figli sia una persona perbene? Questi diritti non usateli. Se state litigando, approfittate di questa meravigliosa pubblicità e fermatevi. L'importante non è fatto dalle cose, ma dal senso che diamo alle cose. Potete decidere che tutti gli screzi non sono così importanti. Se anche solo una coppia sarà fermata da questa meravigliosa pubblicità, questa meravigliosa pubblicità merita il Nobel.

Silvana De Mari

Fonte: https://www.silvanademaricommunity.it/2023/10/17/chi-ha-meno-ragione-grida-più-forte/
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Ha perfettamente ragione. Quanto meno se il matrimonio scoppia è meglio prendere la decisione quando i figli sono maggiorenni.

Finnegan

Quasi tutte le coppie di oggi sono fragili, quando i figli crescono si separano (se non l'hanno fatto prima). Me l'ha detto l'avv.: figli piccoli problemi piccoli, figli grandi problemi grandi. Siamo al punto che si separano perfino i pensionati, dopo 40 anni di matrimonio. E' una società in pieno sfacelo di cui non si vede il minimo segno di ripresa: ragion per cui non è assurdo ipotizzare che a breve l'Italia assomiglierà a un agglomerato stile Blade Runner, una dis-società informe di individui di etnia (e genere) confusi che si incrociano nella notte
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

#3
In effetti mia figlia non l'ha presa bene, anzi malissimo, ma non ci posso fare niente. Nel mio caso ci sono episodi di violenza contro di me con lo stato che mi ha già portato a processo pur essendo dalla parte della vittima. Pensa che l'ultimo caso di violenza nei miei confronti, con tanto di resistenza a pubblico ufficiale e fra l'altro anticipato da una mia denuncia, hanno avuto il coraggio di archiavarlo dando la colpa a me per non essermi separato prima. Roba da pazzi! E io dovrei continuare a vivere accanto a una persona che mi ha ripetutamente minacciato di morte? No Grazie...ho già dato anche fin troppo!

Finnegan

#4
Mediti il lettore sul vero volto di quelle che "non farebbero mai una cosa del genere". Le donne seguono il gregge, il branco conta più di ogni cosa. Perché dovrebbe essercene qualcuna "diversa dalle altre?"
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima