La scomunica di Mons. Viganò

Aperto da Finnegan, 23 Giugno 2024, 02:09:50 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Mesi fa scrissi che quando si cominciano a bannare i comuni fedeli, presto si finisce con lo scomunicare vescovi (già successo) e arcivescovi loro protettori. Detto fatto (non penso ci saranno conseguenze per i bannatori, che tutto possono dire col placet dei Superiori Incogniti del loro kafkiano Castello). Resta da vedere se seguiranno scomuniche perfino per chi assiste alla Messa in latino (ma quella lefevriana "va bene", loro "possono").
E' nella natura delle cose, perché la più grande piaga della Chiesa inclusiva è l'esclusione dei cristiani: in modo diabolicamente perverso, i proclami ufficiali significano il loro opposto e il fedele è straniero in patria.
Non entrerò nel merito della scomunica, che non mi compete, dirò solo che da semplice fedele considero quantomeno prudente non seguire scomunicati (è un fatto che non frequentavo l'ambiente di Viganò neppure prima).
Ripeterò invece quanto ho già detto: finché certa Chiesa tratterà sinceri cristiani da infedeli, non la salveranno né sinodi, né arcivescovi, né movimenti né leader politici, che nell'assenza di fondo di verità e carità sono destinati a rimanere un simulacro e un cembalo tintinnante. Plus ça change, plus c'est la même chose ovvero all leads nowhere.
Il vero futuro anzi il presente della Chiesa, forse per secoli è un pugno di vinti (cit. Amerio), poche anime sparse, forse nessuno in Europa. Tutti gli altri, che cacciano i fedeli come intrusi e/o accettano una fede sempre più secolarizzata sono solo "chiacchiere e distintivo" destinati, diceva sempre Amerio, a liquefarsi nel mondo.
Dico anime sparse perché i cristiani continuano a non parlarsi, a non associarsi e a non fare figli.
Donne (cit. parroco) "che si atteggiano a S. Francesca di Chantal" (e come sono "in parte"!) ma in cotanta divozione non si fanno suore né danno figli alla Chiesa: "Ci vuole ordine nella società!" ha tuonato il parroco. Ma che farci. Il cupio dissolvi è inarrestabile come una piaga d'Egitto, solo in forme più grottesche (consueta situazione tragica ma non seria).
Uomini che se saluti al rinfresco dopo la Messa rispondono intimoriti: "Ma io ero venuto per il caffè", mica per incontrare altri cristiani ci mancherebbe.
Non è proprio uno scenario edificante da anacoreti, ma il deserto sicuramente c'è. Al resto penserà Dio

Concludo con due citazioni dei miei autori preferiti, ognuno le intenda come vuole:

Gentile o Giudeo
O tu che volgi la ruota e guardi a sopravvento,
Medita su Fleba, che fu una volta bello e alto come te.

T. S. Eliot

Our only hope is apocalypse
Marshall McLuhan
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

#1
A prescindere su come la si possa pensare su diversi argomenti ( Concilio Ecumenico Vaticano II, validità dell'elezione di papa Bergoglio e Pachamame varie ), la Chiesa ufficiale non fa una bella figura. Scomunica i suoi fedeli e non segue l'esempio di San Francesco d'Assisi che prometteva l'inferno ai ricchi e sfidava i musulmani sulla vera fede a camminare insieme a lui sui carboni ardenti. Oggi la Chiesa va a braccetto con chi è destinato alla Geenna e tutto il resto è conseguenza.

Finnegan

#2
Citazione di: Il Conte di Lautréamont il 24 Giugno 2024, 12:18:27 AMla Chiesa ufficiale non fa una bella figura
Certo che no ma la cosa più grave, o almeno il sintomo di quanto oggi certo clero sia infiltrato o corrotto, è che i fedeli vengano trattati da intrusi, come stranieri in patria. E questo indipendentemente da cosa dice su Bergoglio, Concilio ecc.
Diceva Lenin: "Il modo migliore per controllare l'opposizione è guidarla noi stessi", per cui al di là delle apparenze gli spazi cristiani non ancora totalmente occupati sono meno di quanto sembrino. Illuminante, per chi ha letto Kafka, l'episodio della cattedrale. Scriveva sempre McLuhan già nel 1972:

Wars are back again in the world of resistance to total occupation. Today, resistance has become our preoccupation - a way of life. Now we seek to resist total occupation of our territories [...]. The smoke of battle, a universal smog, hangs over us.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

#3
Sempre tenendo a mente l'ancora applicato principio politico di Lenin, non è affatto detto che Bergoglio e Viganò siano "nemici": di fatto, contribuiscono entrambi a lacerare la Chiesa.
Da un lato le provocazioni dottrinali e liturgiche di Bergoglio (più Pachamame e statue di Lutero in Vaticano), dall'altro l'opposizione categorica e sempre meno diplomatica di Viganò a papa e Concilio, definiti "impostore" e "conciliabolo".
Una cosa è esprimere dubbi e auspicare chiarimenti (e riforme), altra cosa è dichiararsi non in comunione col pontefice e liquidare un Concilio senza prove e studi seri.
Ricordiamo l'esempio dei lefevriani, del cui fondatore Viganò ha "fatto sue" le parole: a differenza di altri tradizionalisti, la cui Messa è soppressa, godono stranamente di ampi privilegi: tutti possono assistere alle loro Messe malgrado la loro situazione semi-scismatica (niente scomuniche per loro), i Sacramenti amministrati dai loro sacerdoti sono non solo validi ma anche leciti. Un modo curioso di trattare il "nemico".
Invece è proprio la persecuzione ai tradizionali in situazione canonica regolare (non scomunicati e non scismatici) a indicare da che parte stia la ragione, e a suggerire (a mio parere) che Bergoglio e scomunicati vari possano essere due corpi e un'anima, i due volti dello stesso Divisore

A scanso di equivoci, chi pensasse che ho cambiato indirizzo ho sempre scritto non solo qui, che se Viganò si fosse posto fuori dalla Chiesa non l'avrei seguito. Le sue critiche, inizialmente prudenti e ponderate, erano rilevanti perché fatte dall'interno e da un Arcivescovo di buona reputazione, al punto che anche Mons. Bux aveva espresso apprezzamenti nei suoi confronti abbastanza di recente
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

#4
Non credo che sia propriamente uno scismatico e le sue idee sul Concilio Vaticano II erano note da anni. Semplicemente ha osato affermare che il papa è eretico e l'elezione è da ritenersi nulla, con argomentazioni diverse da quelle di Cionci. Il resto è conseguenza e avrà una conseguenza soprattutto per la Chiesa, non per lui.
Poi se permetti ti sei anche risposto da solo scrivendo: "Un modo curioso di trattare il nemico è proprio la persecuzione ai tradizionali in situazione canonica regolare"...perché Viganò in che situazione era prima della scomunica? Non era forse uno dei maggiori esponenti della Tradizione?

Finnegan

Sì ma poi ha "invalidato" il Concilio e "deposto" il papa da solo, dicendo di non obbedire a "questa" Chiesa. Quindi a quale "chiesa" e "papa" obbedisce?
Ne riparleremo quando (e soprattutto SE) Bergoglio farà guasti irreparabili come il sacerdozio delle donne. Neanche lui è eterno.
Personalmente considero attendibili le previsioni di Amerio: la parte eretica della Chiesa scomparirà, già adesso le Messe vanno deserte o sono frequentate soltanto da anziani (che vanno lì in mancanza di meglio). Per cui non c'è bisogno di attaccarla in modo così categorico, si creano soltanto divisioni
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

La disubbidienza al papa è prevista dalla religione cristiana in base alle parole di San Paolo ( "Anche se noi o un angelo dal cielo vi annunciasse un Vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anatema" Gal, 1, 8-9 ), dalla bolla Cum ex apostolatus officio di Paolo IV che nega la validità di ogni elezione ecclesiastica, compresa quella del papa, se precedentemente il candidato abbia espresso posizioni eretiche. La nullità dell'elezione per vitium consensus o per eventuali irregolarità e violazioni delle norme che regolano il Conclave sono previste dalle norme stesse (cfr. Wernz – Vidal, Ius Canonicum, Roma, Pont. Univ. Greg., 1937, vol. VII, p. 439) e negano la controparte di accusare di scisma chi esprime legittimi dubbi.
Non bastava quindi Cionci, anche Viganò ha i suoi solidi motivi. Se tanto il primo, quanto il secondo non vengono oggi presi seriamente, domani quello che hanno vergato rappresenterà la vanga che seppellirà la Chiesa. E non è detto che il becchino sia la massoneria.

Finnegan

#7
Ma Viganò non ha solo espresso dubbi, recentemente ha detto di non essere in comunione con questo papa e con "questa Chiesa". Allora con quale papa e chiesa è in comunione?
Lo stesso per l'invalidità dell'elezione, all'inizio ha parlato di vizio del consenso ma deve essere dimostrato e in qualche modo riconosciuto con un nuovo Conclave, poi ha affermato in modo categorico che Bergoglio è un impostore.
Tra le due posizioni corre un mare, idem per il Concilio molti hanno espresso dubbi e non sono stati scomunicati, ma un singolo vescovo non può "invalidarlo".

Poi come ho detto altre volte se questo è un falso papa CHI è quello vero? E se le ordinazioni episcopali (e quindi sacerdotali) di Bergoglio sono invalide in quanto falso papa, non sono validi neppure i Sacramenti celebrati da questi, i futuri Conclavi ecc.
Se dichiarare decaduto un papa come eretico pone questi problemi, le affermazioni isolate e giuridicamente non dimostrate né ratificate di Viganò appaiono ancora più assurde e temerarie.
Finirà come Don Minutella che ha "deposto" il papa e ora anche i pochi che lo hanno seguito lo stanno abbandonando.

Se è vero come dicono molti che Bergoglio è il cappellano del globalismo, cosa vieta di pensare che questi vescovi e sacerdoti scismatici non siano al servizio (per esempio) di qualche potenza straniera, magari la stessa che manovra Bergoglio?
Il Diavolo ama stare con entrambe le fazioni, una sola gli va stretta, ha detto qualcuno.
Senza contare l'enigmatica frase di Bergoglio "non temo scismi", la prima cosa che dovrebbe temere un papa
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Che ti piaccia o no, la Chiesa è morta con l'elezione di Bergoglio. Se uno assiste ad un assassinio non può certamente attendere la fine del processo per dire che c'è stato un assassinio. Oggi abbiamo il cadavere della Chiesa, ma ci rifiutiamo di riconoscerne l'assassino. E così dopo Cionci, che comunque ha raccolto una petizione e l'ha depositata al tribunale di stato del Vaticano, ora ne abbiamo un altro che ha sparato ad alzo zero sul pontefice. Non dico che tutto questo sta accadendo per colpa del Papa, ma evidentemente lui ancora non si è accorto di essere usato nuovamente dagli stessi che avevano già cercato di usarlo durante la precedente elezione di Ratzinger. L'impostura della Chiesa è stata annunciata da tempo: ma attenzione, non è Bergoglio l'impostore, ma chi lo sta usando da dietro le quinte.

Finnegan

#9
Citazione di: Il Conte di Lautréamont il  9 Luglio 2024, 09:22:16 AMla Chiesa è morta
Chi lo dice, la Chiesa è in pericolo da 2000 anni
Citazionecon l'elezione di Bergoglio
Non è che prima le cose andassero così bene
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Le cose non sono mai andate bene e non è una novità persino l'esistenza di un antipapa. Qui però c'è qualcosa di nuovo: ufficialmente la Chiesa ha rinnegato le regole che si è data e questo basta per affossarne la legittimità e per farla implodere al suo interno. Infatti ti ho anche detto che non sarà la massoneria a seppellirla, ma si seppellirà da sola con la Mafia di San Gallo in prima fila.

Il Conte di Lautréamont

Intanto Mel Gibson ha scritto una lettera con cui ha espresso solidarietà e ammirazione per Viganò paragonandolo ad Atanasio.

https://www.iltempo.it/personaggi/2024/07/09/news/carlo-maria-vigano-lettera-mel-gibson-eroe-eroe-coraggioso-bergoglio-scisma-vaticano-39820588/

"Caro arcivescovo, sono sicuro che non si aspettava altro da Jorge Bergoglio. So che lei sa che egli non ha alcuna autorità, quindi non so che effetto avrà su di lei in futuro. Spero che continuerà a dire messa e a ricevere i sacramenti. È davvero un distintivo d'onore essere evitato dalla falsa Chiesa postconciliare. Ha tutta la mia solidarietà per il fatto che soffre pubblicamente questa grave ingiustizia. Per me e per molti altri lei è un eroe coraggioso", sono le parole attribuite all'attore che si congratula per il "coraggio" e la "fedeltà alla vera Chiesa" di Viganò, che viene paragonato a un "Atanasio dei giorni nostri". "Ho tutto il rispetto per il modo in cui difende Cristo e la sua Chiesa. Sono d'accordo con lei al 100% sul fatto che la chiesa postconciliare del Vaticano II è una chiesa contraffatta. Per questo ho costruito una chiesa cattolica in cui si pratica solo il culto tradizionale. Siete i benvenuti se volete venire a celebrare la messa in qualsiasi momento".

Finnegan

#12
Il sostegno di Hollywood non fa che rafforzare i sospetti espressi sopra: una chiesa parallela controllata da una potenzia straniera, secondo il principio di Lenin.
Perché nella Chiesa non c'è solo Bergoglio.
Comunque, per ora ha raccolto 10000 firme di "solidarietà", vere o finte. Vai a raccontare al restante miliardo di cattolici che sono fuori dalla Chiesa e quei 10000 no.
Quanto a Sant'Atanasio, non agì assolutamente allo stesso modo: non dichiarò di punto in bianco il papa impostore e i concili invalidi, ma (enorme differenza) si rifiutò semplicemente di obbedire a un ordine ingiusto, accettare l'eretico Ario nella comunione con la Chiesa. E' come se oggi Bergoglio imponesse ai vescovi di accettare ufficialmente l'eresia protestante. Non siamo ancora a quel punto.

Sant'Atanasio inoltre fu scomunicato non dal papa, ma da un concilio di ALCUNI vescovi filoariani, convocato dall'imperatore.

Richiamato, Sant'Atanasio riunì un concilio e prese decisioni improntate a misericordia verso coloro che si erano dati all'eresia per ignoranza, e anche sul terreno dogmatico fu largo e tollerante per quello che potevano sembrare quisquiglie o pura terminologia. Tanta attività diretta a consolidare l'unità cattolica non tornò gradita a Giuliano, intento solo a ristabilire il paganesimo
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Invece andò allo stesso modo. Innanzitutto la carica di "pontefice massimo" era detenuta dall'imperatore e lui era la massima autorità in campo religioso, sia per i cristiani che per i pagani. Quindi non c'è alcuna differenza tra lo scontro Costanzo II-Atanasio e Bergoglio-Viganò; in secondo luogo i vescovi tenevano sicuramente in grande considerazione il vescovo di Roma, ma lui non era il capo come lo intendiamo oggi. Al sinodo di Tiro Atanasio fu mandato in esilio dai vescovi ariani, a dispetto di quello che poteva pensare il papa di Roma, e quindi ancora una volta ritroviamo il parallelo nell'antinomia teologica tra i vescovi bergogliani e Viganò. Ad Atanasio fu impedito per molto tempo di amministrare i sacramenti e passò la metà della propria vita in esilio.

Il Conte di Lautréamont

Aggiungo anche che il titolo di papa venne assunto per la prima volta da Siricio nel 384, dopo che il suo predecessore Damaso aveva assunto la carica di pontefice massimo a seguito della rinuncia dell'imperatore Graziano. All'epoca di Atanasio, quindi, non esisteva un papa e la Chiesa era sinodale. Un sinodo che espelle un vescovo metropolita come Atanasio è la stessa cosa odierna di un papa che estromette un cardinale e in entrambi i casi la chiesa ufficiale combatteva l'ortodossia. Quindi lo ripeto: la scomunica di Viganò è un boomerang contro Bergoglio.

Finnegan

Il papato esiste dai tempi di S. Pietro. L'imperatore non è mai stato papa, anche se poteva convocare un concilio
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

#16
L'imperatore era pontefice massimo e nemmeno San Pietro era papa, perché il termine è entrato in uso solo alla fine del IV secolo. Quindi non diciamo eresie: lo scontro che sta subendo Viganò è una prassi collaudata nei secoli e che vede sempre contrapporsi il potere da un lato, ovvero l'uso autoritario della massima carica religiosa, e le istanze religiose di natura teologica, generalmente rappresentate dal rispetto dei canoni religiosi. Così Atanasio divenne il paladino inflessibile del Credo di Nicea contro l'arianesimo, con il suo "caratterino" che gli faceva lanciare anatemi contro gli ariani e gestacci alla madre di Costantino; Viganò difende la tradizione rispetto alle innovazioni bergogliane, le quali vengono imposte dall'alto al basso senza un vero dibattito teologico. Francamente trovo vergognoso che nessuno contesti un papa che nega l'esistenza dell'inferno e che arriva a smentire persino lo stesso Gesù Cristo. È il marchio di fabbrica dell'impostura. 

Finnegan

Il papap non ha proclamato dogmi sull'inesistenza dell'inferno.
Se non è papa, CHI lo è? E a quale "chiesa" appartiene Viganò?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Il papa ha rilasciato diverse dichiarazioni sull'inesistenza dell'inferno e sono riportate da tutte le testate giornalistiche. In quanto a Viganò al momento non può essere considerato uno scismatico, perché non ha fondato alcuna Chiesa e ha solo detto che l'elezione di Bergoglio è nulla per vitium consensus. Diversamente da Cionci, Viganò punta la questione sull'aspetto teologico, ovvero che un papa non può predicare un Vangelo diverso da quello che ci è stato tramandato.

dotar-sojat

mah, Bergoglio e Viganò fanno parte di due correnti (massoniche) opposte, che da sempre si contendono il potere in Vaticano; el papa ha colto la palla al balzo per liberarsi del monsignore scomodo
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

Citazione di: dotar-sojat il 10 Luglio 2024, 12:25:56 PMmah, Bergoglio e Viganò fanno parte di due correnti (massoniche) opposte, che da sempre si contendono il potere in Vaticano; el papa ha colto la palla al balzo per liberarsi del monsignore scomodo
Massoneria o no, per me sono due corpi e un'anima
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Citazione di: dotar-sojat il 10 Luglio 2024, 12:25:56 PMmah, Bergoglio e Viganò fanno parte di due correnti (massoniche) opposte, che da sempre si contendono il potere in Vaticano; el papa ha colto la palla al balzo per liberarsi del monsignore scomodo
A sentire Viganò pare che tutti i mali della Chiesa provengano dalla massoneria. Il minimo che posso dire è che deve essere bene informato...avendoceli davanti.

Finnegan

Qualcuno sicuramente l'ha infiltrata perché sono decenni che la distruggono dall'interno
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Nota: questo messaggio verrà visualizzato solamente dopo essere stato approvato da un moderatore.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Digita le lettere visualizzate nell'immagine
Ascolta le lettere visualizzate / Carica una nuova immagine

Digita le lettere visualizzate nell'immagine:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima