Alternativa al tradizionalismo

Aperto da subunano, 27 Novembre 2019, 12:50:13 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

subunano

Sembra che stia nascendo l'esigenza maschile di distanziarsi dal tradizionalismo. Scusate il titolo provocatorio. Questo è comunque tema per i diritti maschili, le differenze di opinioni sono sempre buone in ogni gruppo.

Ve lo segnalo, è diverso dal solito, questa volta per davvero: https://promalecollective.wordpress.com/

Si, è un gruppo anglofono. Vi chiederete "ma a noi italiani che ci frega?". Giustamente, non ce ne frega quasi niente. Però, per un secondo, pensateci un attimo, non sono mai mancati gli spunti dall'anglosphera, pure molte pagine MRA e MGTOW italiane sempre hanno ricalcato quelli che erano gli stimoli dell'anglosphera.

Ci sono paesi in cui il morbo femminista ha preso una forma tremenda, pure peggio che in Italia, perché non attingere dall'esperienza di chi ha visto in prima persona cosa diventa il femminismo dopo che si è diffuso capillarmente? Perché non imparare qualcosa anche dagli antifemministi stranieri?

Ecco perché propongo alla vostra attenzione questo gruppetto, che ora conta pochi individui, perlopiù sono dei fissati di diritti maschili di lunga data che hanno aperto di recente un subreddit e cercano consensi tramite i canali social, purtroppo senza successo.

Finnegan

Bene, che modello propongono? Cambi di sesso, bambole, singletudine allietata da stimoli erotici elettronici?
Mi fai un esempio di società antitradizionalista in grado di durare più di una generazione e di competere con l'Islam?
Le idee vanno dimostrate!

Come ho già detto il dibattito fa bene se porta idee costruttive, non se è una sterile ripetizione di moduli ideologici (traduco: di caz*ate) che di progressista hanno solo il nome.

Credo che questo non sia il forum per te e che ripetute sempre le solite due o tre cose non abbiamo altro da dirci.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

subunano

Non ti preoccupare. Non hai bisogno di bannarmi. Sono adulto e se non è gradita la mia presenza posso farmene una ragione.

Auguro buona fortuna con il vostro progetto.

È stato breve ma istruttivo, adios.

Ps. No, niente bambole, triste che io debba specificarlo. Non è che se mostro una cosa in automatico la sto proponendo. Comunque ciao, ti lascio l'ultima parola e questo è il mio messaggio d'addio.

Finnegan

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

La ronda del piacere

Trascorro quello che l'OP ha scritto in questo thread, perché non voglio avvelenarmi l'animo alle undici di sera.

Nondimeno (e chiedendo scusa per il necroposting), mi va di allegare alcune citazioni tratte dal blog del professor Gnerre in merito all'errore teologico del tradizionalismo (il punto di vista del professore è quello di un cattolico della Tradizione):

1. Il cattolico tradizionalista crede che la Tradizione sia tutto.

Considera la Tradizione non solo come fonte remota (il che è giusto), ma anche come fonte prossima della Rivelazione, mettendola, di fatto, al posto del Magistero.

Non è raro che in nome del suo tradizionalismo si lasci andare ad un linguaggio irriverente nei confronti delle legittime autorità della Chiesa, cadendo in una palese contraddizione perché è ugualmente tradizione avere rispetto per le legittime autorità.

2. Il tradizionalista cattolico è colui che crede nel valore strumentale del cattolicesimo.

Questo, il cattolicesimo, deve servire solo come mezzo per coltivare le proprie affezioni passatiste e tradizionaliste.

Il tradizionalista cattolico di fatto trasforma la fede in una "ideologia".

3. Poi c'è il cattolico della Tradizione che [importante!] non riduce la fede ad ideologia, perché afferma che Dio è tutto; e che la vocazione primaria di ognuno è rendere gloria a Dio, non alle proprie idee o a propri gusti.

allegazioni tratte da: https://itresentieri.it/tu-che-tipo-di-cattolico-vuoi-essere-noi-abbiamo-già-scelto-speriamo-di-riuscirci/



Finnegan

In questo momento di crisi della Chiesa può essere utile e anche doveroso denunciare gravi derive, specialmente dottrinali ma non vedo il senso di sputare sentenze sui cattolici arbitrariamente distribuiti in ben 18 sotto-categorie, molte delle quali esistenti solo nella sua testa.
Nel Vangelo è scritto "il vostro parlare sia sì, sì; no, no. Il resto viene dal Maligno"
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima