Un aiuto che mi ha dato lo psicologo

Aperto da dotar-sojat, 17 Dicembre 2019, 08:59:05 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

dotar-sojat

Tempo fa, dopo l'ennesimo calcio nelle palle, la mia autostima ne ha risentito parecchio e il fatto di vivere da solo (ci si alza da soli, si va a letto da soli, si mangia da soli, lo sapete com'è...) sommato ad un lavoro a volte parecchio stressante, ho iniziato a soffrire di ansia, insonnia, attacchi di panico e, a volte, anche crisi di pianto.
Siccome il primo passo è quello di capire di avere bisogno di un aiuto mi sono rivolto ad uno psicoterapeuta, un tipo poco più giovane di me con cui mi sono trovato molto bene.
Non è che "mi ha guarito" (non sono certo malato) ma parlare con qualcuno che ti ascolta ed è attento ai tuoi bisogni (introvabile ormai se non, appunto, a pagamento) alla fine fa bene e aiuta.
Nella nostra condizione sapete che è vietato lamentarsi perché "è colpa tua se non hai una ragazza", e ancora più vietato è stare male perché "non hai una famiglia da mantenere e figli cui stare dietro".
Comunque qualche spunto di riflessione che mi ha aiutato l'ho ricevuto e vorrei condividerlo.
Lo scopo della mia psicoterapia era per "un aiuto a creare una famiglia".
Domanda: "Perché per lei è così importante avere una famiglia?"
Io: "Stare soli è difficile"
Lui: "Si guardi intorno, a quelli che sono a lei vicini e che sono sposati... li osservi bene, ritiene che loro stiano davvero così meglio di lei?"
E così mi guardo attorno, ai miei amici, quelli con cui sono cresciuto.
Non possiamo prendere a paragone quelli in tv con LMS elevati, guardiamo effettivamente chi è vicino a noi, chi ha avuto le nostre stesse possibilità, che è vissuto nel nostro stesso ambiente e ha conosciuto anche le stesse ragazze.
E così vedo che:
-   Il mio amico che ha passato un'adolescenza disperata come me alla fine si è sposato una che aveva più problemi di lui: una balena madre single di due gemelli pieni di problemi che ora gli fanno vedere i sorci verdi
-   Un altro si è sposato con una più grande (pure cesso) che lo tiene sottoschiaffo mentre lui si alza alle 5 del mattino e lavora fino alle 21, a volte anche la domenica. E che gli ha fatto perdere i primi due anni del suo bambino costringendolo a lasciarlo sempre con i genitori di lei (che stanno a 250km) per non prendere una babysitter, e lei aveva un lavoro part-time... lo vedeva solo nei we quando andava a trovarlo, manco fosse separato.
-   Il musicista che sembrava essere uno slayer da concerto in realtà trovava solo pari estetiche e ha ripiegato sulla ragazza del mare che lo tiene sotto schiaffo a causa di una vecchia storia di corna
-   Un altro ha avuto la brillane idea di mettere incinta la sua ragazza (un altro cesso) nonostante questa abbia seri problemi mentali... giusto il mese scorso portata via con il TSO perché maltrattava i figli (di 6 mesi e due anni....)
-   Mentre i carini (diciamo tra il 6.5 e il 7)/Tommy del gruppo:
o   Uno si è sposato una ragazza carina ma con enormi problemi psicologici, che soffre di depressione
o   Uno si è sposato la ex ragazza storica di uno del gruppo (voi prendereste una che per 8 anni è andata a letto con il vostro amico?)
o   Un altro si è sposato una del gruppo che se ne è passati parecchi,
-   Poi c'è anche quello che si è accasato abbastanza bene (statale lui, statale lei), l'ha però trovata su un sito di incontri che ha frequentato per alcuni anni. Vi dico solo che prima di sposarla ha dovuto vendere casa sua, abitare nella taverna della casa di lei mentre finivano di costruire la casa nuova che i suoceri lo avevano di fatto obbligato a comprare (e loro hanno versato la loro parte solo a matrimonio avvenuto). Così poi aveva la suocera sempre in casa, che è anche entrata mentre stavano consumando...
-   C'è anche quello che quando parla dei figli gli si illuminano gli occhi, ma quando beve ha paura che se un domani succedesse qualcosa la moglie glieli porterà via, perché lei è un magistrato e loro non sono nemmeno sposati

Poi ci sono tre incel, ma riguardano un discorso a parte.

Questo per dire che in effetti, a guardarci intorno, non è che gli altri stiano molto meglio.
Certo, sul numero, capita che conosciamo qualche Tommy/Chud che ha le ragazze che gli si buttano ai piedi, ma quelli che sono normaloidi come noi sono davvero tutti felici e contenti?
Pensiamoci.
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Serenissimo

Per trovare  una relazione soddisfacente  bisogna faticare non poco . Gli esempi che hai citato sono casi dove lei è palesemente affetta da nevrosi/turbe psichiche e certi uomini pur di non stare da soli ripiegano su di loro .
Da una dona a un molin no gh'è gran diferenza.

Finnegan

#2
Lo psicologo gli ha dato un buon consiglio. E' fortunato, perché certi escono da simili terapie completamente castrati e femministizzati.
Non renderei un buon servizio agli uomini se tacessi il fatto che oggi, il matrimonio dà ben poche soddisfazioni. Nel migliore dei casi (davvero eccezionale) la moglie non è che un peso morto. In altri (parlo sempre di matrimoni che durano) è anche fonte di continue preoccupazioni: lune, insofferenze assortite, potenziali tradimenti, sabotaggio del lavoro educativo del padre e della figura paterna tout court.

Non è per nulla probabile che sposandosi si sia più felici, ci si senta meno soli e si possa contare su un qualsivoglia aiuto in vecchiaia.
Pensare che la donna che si frequenta possa essere "diversa dalle altre" e che "non mi rovinerebbe mai in tribunale" è solo una pia illusione destinata a svanire dopo breve tempo.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

discobolo

Citazione di: Finnegan il 18 Dicembre 2019, 12:12:14 AM
Non è per nulla probabile che sposandosi si sia più felici, ci si senta meno soli e si possa contare su un qualsivoglia aiuto in vecchiaia.
Questo per dovere di verità.

Sacrosanta verita'. Quello che spesso non si dice e' che anche le donne vivono nella stessa pia illusione, che il matrimonio regali la certezza assoluta di avere un rapporto duraturo, solido, felice con un partner che ameranno (contraccambiate) per tutta la vita.

Noi maschietti abbiamo sviluppato il preparato farmaceutico red pill. Le donne dovranno ancora soffrire molto... Il mal comune mezzo gaudio qui non funziona, sono davvero rattristato.

In ogni caso non e' il soltanto matrimonio, come istituzione sociale e legale, ad essere in crisi. E' la nozione stessa di relazione di coppia esclusiva. Forse dovremmo tornare a fare come i Celti e le popolazioni germaniche dei tempi antichi: le donne figliavano con chi volevano e la prole era presa in carico dall'intera comunita'.

Finnegan

Citazione di: discobolo il 18 Dicembre 2019, 05:43:25 AM
Sacrosanta verita'. Quello che spesso non si dice e' che anche le donne vivono nella stessa pia illusione, che il matrimonio regali la certezza assoluta di avere un rapporto duraturo, solido, felice con un partner che ameranno (contraccambiate) per tutta la vita.
Con la differenza che sono loro a sfasciare le famiglie.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima