Le fondatrici femministe del Black Lives Matter

Aperto da Finnegan, 22 Agosto 2020, 10:46:09 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Anche per noi "le vite nere contano". Ma questa discussione parla della strumentalizzazione che ne viene fatta. Si noti, per l'ennesima volta, la perfetta identità di programmi tra femministe, LGBT, immigrazionisti e movimenti antifamiglia.
In particolare, si faccia attenzione al dichiarato attacco al "pensiero eteronormativo", ossia nientemeno che alla normalità, all'identità maschile.

Nel manifesto online intitolato What We Believe, le fondatrici del Black lives matter, Patrisse Khan-Cullors, Alicia Garza e Opal Tometi, dichiarate marxiste, tutt'e tre attiviste LGBT, affermano che loro e i loro seguaci vogliono "abbattere la famiglia occidentale", liberarsi dal "pensiero eteronormativo" per stabilire una "giustizia riproduttiva". La loro agenda pro-aborto, pro-omosessuali e antifamiglia la considerano una missione per ricostruire l'America. Il movimento Blm è sostenuto dalla sinistra americana che, autodefinendosi Democratica, porta avanti il pensiero neo-marxista. In Portland, Oregon, giovani appartenenti al movimento Blm, oltre alla bandiera americana, bruciano la Bibbia.
   Chi finanzia il movimento Blm? L'amico di Bergoglio. Open Society Foundations di George Soros ha annunciato di voler donare 220 milioni di dollari per sostenere i movimenti delle comunità nere https://www.opensocietyfoundations.org/newsroom/open-society-foundations-announce-220-million-for-building-power-in-black-communities

Sinistra:

Le sinistre e lobbies interessate mirano a realizzare una società modellata sulla politica socio-economica cinese. La democrazia in occidente è stata ridimensionata quando negli anni ottanta hanno stabilito il libero mercato privandolo del controllo dei governi. Adesso si tratta di cinesizzare il sistema. Il libero mercatismo controllato da uno Stato totalitario è il nuovo paradigma da seguire.

Prove?

George Soros:

Una decina d'anni fa su Youtube viene diffusa un'intervista del Financial Time al finanziere e speculatore George Soros        Riporto alcune risposte date alla giornalista che gli pone domande specifiche: "Ebbene – commenta Soros – certamente un calo del valore del dollaro è necessario per compensare il fatto che l'economia statunitense rimarrà piuttosto debole, e sarà un peso per l'economia globale. La Cina emergerà come il motore che sostituirà il consumatore americano. Naturalmente, è un motore più piccolo perché l'economia cinese è molto più piccola. L'economia mondiale avrà meno forza propulsiva, quindi andrà avanti più lentamente di quanto non abbia fatto negli ultimi venticinque anni. Ma la Cina sarà il motore che la guiderà in avanti, e gli Stati Uniti saranno in realtà una resistenza che si sta trascinando attraverso un graduale declino del valore del dollaro."

Ricordiamo che con Trump alla presidenza il Pil è cresciuto notevolmente e milioni di senza lavoro hanno finalmente ripreso a lavorare. Questo fa supporre che i democratici e parte dei repubblicani americani avessero un piano che mirava ad annichilire l'economia statunitense per favorire quella cinese. [Vale anche per l'Europa.]

Più avanti, la giornalista del Financial Time, domanda: "Che tipo di accordo finanziario dovrebbe cercare Obama quando il mese prossimo si recherà in Cina?"
Soros: "Penso che questo sarebbe il momento, perché è davvero necessario portare la Cina nella creazione di un nuovo ordine mondiale, un ordine mondiale finanziario. I membri sono piuttosto riluttanti ad accogliere il Fondo Monetario Internazionale. Giocano ma non danno un grande contributo perché non fa parte della loro istituzione. La loro quota è non commisurata ... i loro diritti di voto non sono commisurati al loro peso, quindi penso che hanno bisogno di un nuovo ordine mondiale in cui la Cina deve essere parte del processo di creazione. Devono possederla nello stesso modo in cui, diciamo, gli Stati Uniti possiedono Washington [...] penso che questo sarebbe un ordine più stabile, dove si avrebbero politiche coordinate. Credo che la sua realizzazione sia già lì, perché il G20 [...] si sta muovendo in quella direzione."

Dato che alle prossime presidenziali Trump potrebbe riconfermarsi alla Casa Bianca, probabilmente il Coronavirus e le manifestazioni Blm e Antifa, con alti e bassi, si protrarranno almeno fino alle elezioni. Se vinceranno i neo-marxisti, l'occidente entrerà in un tunnel costellato di insidie. Se invece a novembre Trump si confermerà alla presidenza, i Dem continueranno a diffondere calunnie. Dobbiamo solo sperare che non ci propineranno ancora qualche virus.   

Con Trump e i cosiddetti sovranisti che hanno alzato la testa, il moloch si sente in pericolo, ed è capace di qualsiasi sconsideratezza pur di sopravvivere. Non dimentichiamo che alcuni presidenti degli Stati Uniti che hanno voluto fare di testa propria, sono stati delegittimati con scandali ad hoc o eliminati fisicamente.

Non voglio fare la Cassandra della situazione, ma è meglio stare in campana, perché entro la fine dell'anno, al massimo agli inizi dell'anno prossimo, qualcosa di grosso succederà. A meno che la sinistra antivita europea non venga mandata a casa e Trump resti alla Casa Bianca emarginando i calunniatori.

Agostino Nobile

https://www.marcotosatti.com/2020/08/22/soros-papa-blm-sinistra-tutte-le-strade-portano-a-pechino/
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

johann

#1
tutto il pianeta della realtà' umana e scisso lungo una linea di faglia sempre più' netta, scontando immancabili e robuste eccezzioni,  possiamo dire che a grandi linee abbiamo da una parte una significazione simbolica dell'agire umano che richiama i maschi:  dall'altra una significazione simbolica dell'agire umano che richiama le femmine:
(Sesso / genere ) - (uomo / "omo") - (doveri / diritti) - (libertà' / libertinaggio) -(valori / disvalori) - (disciplina /volubilità') - (moralità' / licenziosità') - (onesta' / doppiezza) -(giusto / corretto) - (onore / viltà) e via cosi' ...(sostanza / immagine) -(sapere / nozione) ecc  attraverso tutti gli infiniti esempi compresa la politica -(tradizione / rivoluzione) - (continuita' / rottura) che si possono fare sul diverso approccio e sulla diversa risultante che i sessi hanno con la realtà' 

per un preciso volere politico-ideologico entrambe .......o meglio solo la parte  effeminata e stata scientemente voluta come accanita nemica dell'altra,   entrambe ormai sottintendono due distinte mentalita' culturali sempre più opposte e alternative ognuna tabu' dell'altra,  ognuna il negativo dell'altra,  lo si puo vedere ovunque dovrebbe esserci del normale dibattito sociale (in politica  nei media nelle piazze ecc)  inaugurata dalla controparte "effeminata",  in una logica di contrapposizione totale c'e oggi la pratica corrente di rifiutare ogni possibile dialogo e di "comunicare" solo a base di tassi sempre più elevati di pregiudizi ideologici,  cosi che' ormai non si usa più  nemmeno il vocabolario delle parole ma solo quello delle accuse e delle incriminazioni preconcette,  tutti quelli che non la pensano come loro,  anche se non lo sanno   sono per convenzione degli:   tran-omofobi, xenofobi, razzisti, populisti, suprematisti, fondamentalisti, integralisti, patriarcali, ...... maschi tossici ...e tutto il resto che come una litania abbiamo imparato a memoria   rivelando e dimostrando con questo pero' di essere loro a tutti gli effetti degli autentici:  Antropofobi, che comporta l'essere anche eterofobi, che suppone essere anche "eterogeneofobici" che sottende essere anche "antagonismofobici" che produce essere anche "discriminofobici" che introduce l'essere anche "selezionofobici"  che implica essere anche  "meritofobici"  che ...essere anche "disciplinofobici"  che.... essere  anche "doverefobici"  che...essere  anche "dogmofobici"  che ....anche essere "deofobici" ....ecc ecc  oltre che ovviamente sessisti,  misandrici, e intolleranti   

ora a dare la misura del grado di inverimento / pervertimento della situazione della pubblica opinione (vedi ad esemp. le sardine) e sufficente prendere atto come, a secco di qualsiasi riferimento valoriale  essa  (pubblica opinione) su queste due categorie  NON ci vede nessun discrimine:  virtu' / vizio,   progresso / regresso,   bene / male,  ecc    ma anzi oltre a  questo, per il fatto che oggi  la "forma e' sostanza"  prende serenamente in massa le parti della sponda effeminata se non altro per l'immagine che offre di essere quella più  "corretta"  più "democratica"  più "progressista" più ....."civile"     
in pratica da parte dell'oligarchia ideologica del pensiero unico laicista-progressista, l'inviluppo della  condizione umana e stato totalmente politicizzato,  ormai esso non conosce altro discrimine nell'universo che la polarizzazione e la  dicotomia  destra / sinistra  sulla quale il sistema vuol far dipendere tutto il  "vangelo" del suo concetto di  male / bene e  sbagliato / giusto  a questo mondo   ovviamente inutile puntualizzare  che in via subliminale si sta veicolando la pedagogia che destra voglia dire  maschile e che anche per questo sia cosa sbagliata e malefica   ......sinistra  voglia dire femminile e che anche per questo sia cosa giusta e benefica 

non voglio riprendere la mia convinzione di quanto questo discrimine sia totalmente artefatto nei suoi falsi presupposti ideali  ma anche non condividendolo  bisogna prendere atto che il  grande fratello del pensiero unico globale e' ormai riuscito a mettere l'umanita intera su questa specie di spartiacque culturale   
ribadendo ancora una volta tutti i distinguo possibili immaginabili,  ecco come mi spiego tutto questo lascivo schifoso operare nella societa per distruggere e se impossibile  per livellare,  per smussare,  per  mitigare, al sinistrorso-femminile tutte quelle situazioni  valorali, ideali, e sociali,  dove ci sia un qualche rimando al destrorso-maschile:  filosofia aristotelico tomista,  scala in "verticale" dei valori perenni,  oggettivita' delle cose, il  "logos" cioe' la ragione,  il diritto,  il pensiero scientifico,  il sacrificio,  lo spirito di competizione e di concorrenza,  i concetti di:  merito, onore, coerenza, ecc   forse sto' schematizzando un po troppo ma a me sembra che il mondo tanto più sta volgendo al femminile tanto più si sta staticizzando e sclerotizzando sul presente,  lontani sono i secoli dove la societa' ribolliva e a stento stava dietro i cambiamenti prodotti dalle innovazioni e dalle costruzioni del genio maschile (p.classico -medioevo, -800 ecc)  anche nella politica quando necessarie le "maschie" guerre (non sempre in senso lineare e positivo) hanno sempre significato l'introduzione nella trama della storia  di decisi e  ben determinati cambiamenti se non altro consequenziali  sui quali le comunita umane grazie sopratutto ai maschi hanno scritto epocali pagine di civiltà

adesso invece  rispetto a ogni situazione dirimente premia la sola cultura effeminata-laicista che con la scusa dell'approccio "democratico" neutrale tollerante  pratica l'apologia del compromesso  scappando dal prendere posizione su qualsiasi cosa  e rimettendo cosi' societa' intere alla deriva del corso degli eventi determinato dal protagonismo di quelle societa che invece a prescindere dalla tipologia hanno un più altro tasso di mascolinita' destrorsa   
non so se l'impressione sia condivisa ma certe societa' (inglese olandese svedese spagnola ecc ) nel progressismo  organico alla loro cultura  sono in questo senso diventate perdutamente effeminate e quindi intrinsecamente codarde e vigliacche rispetto alla coerenza con la loro storia e il loro passato,  societa' già pronte ad annichilirsi  nel tutt'uno globale di cui si vuole fare del mondo 

proprio per questo per quanto mi riguarda se come sembra a livello politico  che lo si voglia o no bisogna entrare nella ferrea logica destra / sinistra  io quandanche sbagliassero staro' sempre con i trump della situazione,  se non altro perche  aldila' dei soggetti in se  e scontando tutti i loro limiti  esprimono ancora un modo di fare al maschile  modo di fare nel quale  come individuo controcorrente, antisistema, bastian contrario, tradizionalista-rivoluzionario,  credente integralista  posso ancora riconoscere e "votare" innanzi tutto la mia specificita' maschile     
Un uomo che è un uomo DEVE credere in qualcosa (dal film: il mio nome è nessuno)

Ent

#2
Citazione di: johann il 23 Agosto 2020, 08:28:35 AM
non so se l'impressione sia condivisa ma certe societa' (inglese olandese svedese spagnola ecc ) nel progressismo  organico alla loro cultura  sono in questo senso diventate perdutamente effeminate

È proprio così.
Dal '68 è stata dichiarata guerra al maschile, ad apparente beneficio della donna; inizialmente per il conseguimento della parità tra i sessi: un'ambizione deleteria per la civiltà, ma proposta con metodi subdoli, che sono riusciti ad imporsi anche in società, come la nostra, tradizionali.
Ma la parità, che postula un egual trattamento nella diversità, è ormai un concetto superato; da un lato perché, una volta raggiunta, il femminismo non si è fermato, operando per l'instaurazione del dominio della donna sull'uomo; d'altro canto, osservo che la parità si è evoluta in uguaglianza, concetto dal significato ben più ampio. L'uguaglianza non interessa soltanto il piano economico-lavorativo, ma è totalitaria, tant'è che non si ferma nemmeno davanti alla biologia. E qui si comprende perché l'omosessualismo si sia diffuso proprio ai nostri tempi, perché uguaglianza significa indifferentismo, per non dire fluidità.

L'affermazione della donna - anche soltanto dal mero punto di vista numerico - in ruoli di tradizione esclusivamente maschile ha comportato la femminilizzazione di molti ambiti della società, e nel prossimo futuro questa femminilizzazione sarà ancora più marcata. Prima di arrivare alle conclusioni, vorrei considerare l'esempio dell'istruzione, settore strategico per la formazione della società di domani.
Fino a pochi decenni fa era normale per gli scolari avere dei maestri, oggi è raro, forse addirittura strano, che un uomo sia maestro (4% contro 96% nella scuola elementare); ma anche alle scuole medie e superiori l'istruzione oggi è femminile (rispettivamente al 77% e al 65%, dati Censis 2018). Come si può pensare che i ragazzini e gli adolescenti possano avere uno sviluppo equilibrato, anche nei rapporti con l'altro sesso, se sono comandati, dalla mattina alla sera, da donne? Donne che peraltro impartendo insegnamenti "al femminile", rendono la scuola un ambiente estraneo al maschio.
Posto che la scuola è ora un ambiente femminile, non occorre meravigliarsi se le università siano frequentate più da femmine che da maschi; e questo, a propria volta, comporta la femminilizzazione della società, data la correlazione tra titolarità di un diploma di laurea e l'esercizio di molte professioni "di potere".
Quanto detto è soltanto un esempio di quella femminilizzazione della società, già evidenziata da Claudio Risé nel libro "Il padre. L'assente inaccettabile", le cui considerazioni sono in armonia con le tue. Questa femminilizzazione è di tipo ideale, e non naturale; si pensi ad esempio alla diffusa ostilità per la maternità, cosa avversa alla femminilità naturale, ma affine al principio del "tutto è permesso" (principio idealmente femminile); si consideri anche la propensione delle donne a sfasciare le famiglie, che contraddice la femminilità naturale - la quale è cura dell'armonia famigliare - ma non l'ideale femmineo del "tutto è permesso".

La femminilizzazione ideale è la realizzazione del desiderio, l'edonistica ricerca di gingilli da amare e dimenticare, il soddisfacimento di bisogni indotti da un capitalismo che ci vuole null'altro che consumatori, soggetti anestetizzati nello spirito, pedine nel pugno di burocrati kafkianamente invisibili. Insomma, i soggetti ideali per abitare un nichilistico Mondo Nuovo, sottomessi a una femminea dittatura che ha gentilmente rimosso il passato, cancellando la civiltà; non più famiglie ordinate quelle del Mondo Nuovo, ma un agglomerato di molli individui felici e contenti: della felicità dell'ubriaco, della contentezza dell'eroinomane che s'è appena bucato. Ma, per dirla come Dostoevskij, è meglio essere infelici, ma sapere, piuttosto che vivere felici... in una sciocca incoscienza.
È mia opinione che questa inciviltà finirà molto prima di quanto si potrebbe pensare. E finirà male. L'immigrazione di massa, che di siffatta società neobarbarica è effetto, ha reso l'Europa come una polveriera, pronta a scoppiare non appena i tempi saranno maturi; e la deflagrazione travolgerà la sfacciata supponenza ideologica dei burocrati sovranazionali e di chi, come loro, creda davvero al nichilismo pratico.
Penso che il peggio non sia ancora arrivato, che questo scempio troverà la forza di alzarsi in volo e crederà di aver conquistato il Cielo. Ma così non sarà: moriranno, come farfalle, nel giorno del loro primo, unico, folle volo. Sarà il ritorno del maschile: del conflitto e della lotta, in primis; per approdare poi all'ordine, alla tradizione, al pensiero spirituale.
Fino ad allora, navighiamo controcorrente per la storia certi che, per citare nuovamente il romanziere russo, l'umanità può vivere senza la scienza, può vivere senza pane, ma soltanto senza la bellezza non potrebbe più vivere, perché non ci sarebbe più niente da fare al mondo! ... La scienza stessa non resisterebbe un minuto senza la bellezza.

Finnegan

Johann:
L'uomo è un creatore di mondi. La donna come creatrice di civiltà non solo è sterile, ma provoca immobilismo prima, regresso e collasso poi.
Un messaggio fondamentale che dobbiamo far passare (anche perché non vedo nessun altro all'orizzonte) è che la maggior parte degli uomini accetta, anzi difende gli assunti di questa società femminea: la cultura consumista del ventre, il sesso e il successo al vertice dei propri obiettivi, con un'infinità di energie dedicate al proprio aspetto e ad assumere atteggiamenti conformisti che società e donne premiano. Se non ci rendiamo capaci di proporre una società alternativa, e migliore, abbiamo già perso. E piaccia o no, nessuna civiltà può rinascere se non dalla propria spiritualità.

Ent:
Metto questo tuo eccellente intervento in evidenza. C'è da dire solo che al più alto livello, si sa benissimo che questa assurda utopia è destinata a fallire, e che serve solo come mezzo per un fine, probabilmente la riconfigurazione dello scacchiere geopolitico e la nascita di modelli di società in linea con l'attuale rivoluzione tecnologica. Ogni innovazione tecnologica porta con sé sconvolgimenti e cambiamenti sociali, le élite lo sanno e li gestiscono in modo molto consapevole in modo da mantenere il potere.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Finnegan

Da un articolo di Philip Giraldi:

[...] per non parlare della pericolosità di alcuni degli obiettivi più radicali a lungo termine del gruppo: le persone identificate quali leader del BLM hanno già domandato una formazione obbligatoria per riprogrammare i bianchi così come risarcimenti punitivi che includono "bianchi" che consegnano le loro case ai nuovi inquilini neri.

Alcuni sviluppi, poi, sono piuttosto inquietanti — in particolare la compilazione di liste di organizzazioni e individui considerati "nemici" del nuovo ordine di giustizia sociale che intende conquistare gli Stati Uniti. Si è notato il desiderio di vendetta che permea molti dei commenti su siti come Facebook (che pretende di eliminare le "minacce" dai suoi commenti), commenti che nelle ultime settimane includono un bel po' di materiale riguardo al desiderio smodato di "eliminazione" degli americani che non vanno d'accordo con la nuova normalità.

Uno dei passi più preoccupanti compiuti da uno dei corporate social media popolari sul web, è la recente decisione di Yelp (il cui sito e app pubblica recensioni di crowdfunding sulle aziende) di permettere ad Antifa di compilare un listone delle cosiddette "imprese fasciste" che saranno incluse in una specifica lista di "Imprese accusate di comportamenti razzisti". La lista in sé è stata creata per placare le richieste provenienti dal movimento BLM.

Yelp è un sito di recensioni che fornisce voti e commenti su una vasta gamma di beni e servizi al fine di includere molte aziende che si rivolgono al pubblico. Il potenziale di abuso è enorme, dato che Yelp è un sito di informazione che non ha la capacità di vagliare se le denunce di "razzismo" sianovere o meno, e Antifa, che è riconosciuta almeno in parte dietro i devastanti disordini di Portland, è ben lontana dall'essere un osservatore obiettivo. Di fatto, questo è ciò che Antifa ha twittato in merito al suo nuovo ruolo, che permetterà ai membri del gruppo di denunciare nomi di aziende "non amichevoli", ovverosia "qualsiasi azienda che appende spazzatura Blue Lives Matter (una movimento controffensivo a Black Lives Matter) nel loro negozio o qualsiasi altra cosa che sia contro il movimento BLM".

L'intenzione dell'Antifa è chiaramente quella di mettere out of market i negozi e i ristoranti "non amichevoli". Per via dell'intimidazione proveniente dagli "alerts" (azienda razzista) unitamente alle minacce dirette di violenza da parte di Antifa e BLM, le aziende saranno costrette a sostenere gruppi radicali per non essere prese di mira. Tutto ciò ricorda i vecchi racket della protezione mafiosa, e chi può dubitare che le richieste di denaro seguiranno le minacce verbali?

L'ascesa degli oligarchi di Internet potrebbe davvero danneggiare le libertà ancor vigente più seriamente rispetto alla vittoria di un Biden o di un Trump. Quello che i cittadini possono pensare ha subìto un duro attacco negli ultimi vent'anni, e la situazione non può che peggiorare.
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima