Danimarca, senza consenso è stupro

Aperto da dotar-sojat, 4 Settembre 2020, 07:07:18 PM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

dotar-sojat

Con questa legge si crea un pericolo non indifferente per gli uomini. Qualsiasi donna dopo un rapporto può dire di non aver dato il consenso. Non è un problema per gli incel ma per la q.e. è un fatto importante.

Danimarca, nuova legge stabilisce che sesso senza consenso è stupro
Un importante passo avanti per il Paese scandinavo. Secondo Amnesty International le donne danesi hanno grandi difficoltà a denunciare e ottenere protezione

Il governo danese ha deciso di presentare un decreto con cui verrà riconosciuto per legge che il sesso senza consenso è stupro. "Stiamo passando da un sistema in cui dovevano esserci coercizione e violenza perché si trattasse di stupro, a uno in cui ci deve essere il consenso". Con queste parole il ministro della Giustizia danese, Nick Haekkerup, ha commentato la decisione.

Un passo avanti - Si tratta di un accordo tra i partiti e la coalizione di sinistra al governo per introdurre una legislazione sullo stupro basata sul consenso. Fino a prima di questa vittoria, la legislazione danese aveva definito lo stupro non sulla base dell'assenza del consenso, ma sulla presenza di violenza fisica, di minacce o coercizione o sull'impossibilità per la vittima di opporre resistenza. Secondo Amnesty International si stratta di "un passo avanti verso una vittoria storica per i diritti umani".

Il report di Amnesty International -  Era stata proprio l'organizzazione non governativa a evidenziare la difficoltà delle donne danesi di denunciare uno stupro e di ottenere protezione nel Paese in un report pubblicato il 5 marzo 2019 dal titolo La terrificante "cultura dello stupro" in Danimarca. Amnesty International riporta che nel 2017 delle donne che sono state stuprate o soggette a un tentato stupro (5.100 per il Ministero della Giustizia, fino a 24mila secondo un recente studio) solo 890 si sono presentate alla polizia. Inoltre, solo 535 denunce hanno dato luogo a indagini e solo 94 a condanne.

La situazione in Italia - Il codice penale italiano considera violenze sessuali (articoli 609-bis e seguenti) quegli atti sessuali subiti "con violenza o minaccia o mediante abuso di autorità". Le pene previste vanno da 5 a 10 anni, diminuite "fino a due terzi in caso di forme meno gravi di violenza". Manca, però, il tema dell'assenza del consenso. Amnesty International Italia ha lanciato la campagna #IoLoChiedo affinché la legislazione italiana venga adeguata alle norme internazionali stipulate con la Convenzione di Istanbul del 2011.
Spera nel meglio, aspettati il peggio

Finnegan

Evviva, dopo il matrimonio automatico arriva lo stupro automatico. Basta scordarsi di firmare, sul più bello, il consenso ed è fatta! Il rompiscatole va in galera e alla donna arriva il premio in denaro. A cosa serve Amnesty International se non a far condannare gli uomini?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Una volta esisteva la caccia alle streghe. Poi è arrivata la caccia dell'orco in pantofole ( maltrattamenti in famiglia ). Oggi con questo provvedimento siamo al punto di incriminare l'uccellino di Del Piero.

Il Conte di Lautréamont

Ah dimenticavo! Provate ad immaginare cosa hanno in comune Salem nel 1692 e l'Europa del 2020? .....ma è ovvio, cari fratelli, nei processi contro le streghe di ieri e contro gli orchi di oggi l'80% dei testimoni di accusa erano e sono tuttora donne. Benvenuti nella nuova isteria collettiva del Terzo millennio. 

Finnegan

Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Non sono tornate le streghe, ma le calunniatrici, poichè anche le streghe sono state bruciate per volere delle donne. A Salem il 95% dei testimoni di accusa erano donne, contro generalmente una media dell'80%. E infatti il boia fece gli straordinari.

Finnegan

Un'indagine del giornalista Roberto dal Bosco rivela che negli ambienti femministi c'è un vero e proprio interesse per la stregoneria. Stupidaggini, si dirà. Ma da gente che si diletta di magia nera cosa può venire di buono? Se gli si dà potere che volto danno al mondo?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Oggi viviamo nell'epoca del post-umano, dominata dall'irrazionalismo e in netta antitesi con i principi dell'Umanesimo e del Cristianesimo. Quindi stiamo parlando di un'epoca in cui la disumanità e il rinnegamento di se stessi sarà legge e regolerà il pensiero e gli stili di vita all'interno di un concetto di normalità non dissimile da ciò che era ritenuto normale dagli abitanti di Sodoma e Gomorra. La stregoneria è una di queste componenti, ma non è una prerogativa delle donne. Anche ambienti massonici maschili e misti fanno un uso massiccio della magia e dell'irrazionalismo. Per esempio affermare che esiste la vita aliena e mettersi in contatto con mondi esterni non pensi che sia stregoneria? Eppure trovi uomini di scienza a parlare dell'impossibile.

Il Conte di Lautréamont

Anzi, proprio oggi leggo di un fenomeno criminale che si sta sempre più espandedo in Francia. Si tratta dell'uccisione di puledri per rituali magici o semplice stregoneria. La polizia e gli allevatori di solito ritrovano cavalli impiccati agli alberi completamente squartati, organi interni prelevati e persino l'evirazione dei genitali. Se si considera che nelle stesse zone si verifica anche l'altro fenomeno delle chiese bruciate e saccheggiate, allora più che stregoneria bisognerebbe parlare di satanismo.

Ent

Citazione di: dotar-sojat il  4 Settembre 2020, 07:07:18 PM
Secondo Amnesty International si stratta di "un passo avanti verso una vittoria storica per i diritti umani".
E con questo si conferma, per l'ennesima volta, la natura dei diritti umani quale obbligo imposto, per finalità ideologiche, alla collettività mondiale; i diritti umani sono - come volevasi dimostrare:
https://www.coscienzamaschile.com/index.php/topic,2070.msg7832.html#msg7832 - un grimaldello con cui scardinare le società dai propri valori fondamentali (quelli che ancora sopravvivono, s'intende).

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima