“Dopo vaccino infarto. In ospedale altri 3 come me”. Denuncia in diretta

Aperto da Finnegan, 7 Novembre 2021, 03:11:29 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

In Italia è appurato che non esista una farmacovigilanza attiva. Il governo impone l'obbligo vaccinale senza però monitorare e curarsi degli eventi avversi e dei gravi effetti collaterali. Lo stiamo facendo noi attraverso il gruppo Facebook Danni Collaterali (che cresce di giorno in giorno raccogliendo le storie di migliaia di italiani che hanno subito danni dopo l'inoculazione) e pochi altri. In Italia, dunque, non si possono raccontare queste cose perché vanno contro la linea imposta dal governo. Eppure di storie ce ne sono tante, troppe. L'ultima, guarda caso, viene da Trieste, la città in cui è esplosa la rivolta No-Green pass e che ora viene additata come irresponsabile proprio per le manifestazioni.

E così stampa e tv "di regime" raccontano di un boom di contagi dovuti proprio alla manifestazione, ma si dimenticano di raccontare anche altro. Cioè quello che un signore ha denunciato in una tv locale. Una pacata e rassegnata testimonianza del Presidente dei diritti dell'anziano, il quale subito dopo aver fatto il vaccino ha avuto un infarto: "Con me ricoverati in ospedale ce n'erano altri 3 per lo stesso motivo e altri 3 in riabilitazione. Non sono No vax, ma è normale sentirsi insicuri".

Lo è eccome. I dati che gli altri nascondono parlano innanzitutto di un boom di contagi tra i vaccinati, perché la copertura è pressoché nulla o comunque dura pochissimo, e soprattutto c'è stata una grave e preoccupante impennata di morti tra i giovani per "decessi improvvisi". Racconta Dino Zappador alla tv locale di Trieste: "Dopo l'infarto ho fatto 5 giorni terapia intensiva e 5 giorni di cardiologia. Era il 7 di giugno. Tutti e tre eravamo là con un infarto dopo il vaccino".


"Dopo 10 giorni sono uscito e mi hanno chiamato per fare la rianimazione. Su 7, ad altri 3 era successa la stessa cosa. Si è trattato forse di un partita avariata come per le cose alimentari? E adesso dovrei fare la terza dose? È normale che ho paura e che ci penserò bene... Poi non capisco questa cosa del Green pass: è appurato che il vaccino dura dai 4 ai 6 mesi e il Green pass dura 12 mesi? Qual è il senso?".

https://www.ilparagone.it/attualita/trieste-vaccino-poi-infarto/?telegram
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Il Conte di Lautréamont

Non c'è nessuna partita avariata. E' il vaccino che fa schifo in sè e di per sè, come rivela l'indagine di Thucker pubblicato sul BMJ. La fretta fa i gattini ciechi e... i vaccini patogeni.

Maria

evito di mettere link, ma penso abbiate sentito la notizia di diversi 13enni (o un pochino più grandi) che hanno avuto problemi cardiaci gravissimi  :'( infarti...
Di fronte ad una cosa così orribile, e al continuo negazionismo di quelli che bollano tutto come fake news da no vax complottaro (come se fosse normale che un 13enne sano che faceva sport ecc. muoia di infarto  :'(  come se fosse una cosa che "succedeva anche prima del 2022") tento di trovare spiegazioni razionali, ma è una situazione talmente agghiacciante e disumana e a tratti irrazionale che le spiegazioni che comunque posso "cavare fuori" cercando di spiegarla, mi sembrano comunque insufficienti a spiegare e a comprendere questo incubo ad occhi aperti.
Passo dal "il farmaco è stato assemblato in fretta, e quindi non funziona e fa danni, se ci fossero stati più anni per studiarlo sarebbe stato un farmaco efficace", e quindi mi sforzo di riconoscere "la buona fede" a chi l'ha progettato e iniettato al suo prossimo, mi sforzo di riconoscere che esiste una scienza buona che vuole il bene dell'essere umano, al più angosciante "è fatto apposta per...  :censored2: tutti" , ipotesi orribile che mi fa piombare in una rassegnazione che mi agghiaccia, di fronte a questo che percepisco come il puro male distruttivo.
Ho pensato spesso a scenari alla "ultimo uomo sulla terra" o a quegli scenari post atomici con l'umanità costretta a vivere in città deserte e spettrali, in mezzo ai rifiuti tossici e violenze di ogni tipo.
Premetto che questa cattiveria umana fatta contro i propri simili (fatta per soldi? per sadismo? per altro motivo?) mi spaventa molto di più che non un virus.
Forse anche perché mi manca proprio il poterla comprendere, mentre un virus, un batterio, è comunque un evento naturale, essendo qualcosa che ha una sua spiegazione biologica, lo si riesce ad inquadrare.
Ma il male umano, il sadismo, come li spieghiamo?
certo, c'è la spiegazione religiosa... ogni religione ha un suo termine preciso per indicare una forza maligna, esterna e nemica di Dio, che tenta l'uomo e lo conduce alla rovina... ma non tutti abbiamo il dono della fede o di una fede forte che non vacilla.
viene da pensare che questa volta il male, questa cosa, forza, ostile all'essere umano, che ha preso il volto di questa "pandemia e della scienzah, ormai assunta a dogma, che ha prodotto il farmaco" trionferà e ci spazzerà via.
Poi mi dico che l'umanità ha attraversato tragedie anche più devastanti di questa (Chernobyl) e ho un po' di speranza che il Bene, alla fine, trionferà.
Ma a cosa sarà servito tutto questo dolore, tutta questa morte? a rendere i "sopravvissuti" a questa psicosi migliori?
Io penso che se anche questa cosa finisse "tra un po'" mi porterò queste ferite psicologiche e l'angoscia per molto, molto tempo.  :'(
che dire... speriamo che le cose migliorino un pochino dopo il 31 marzo... ormai la speranza è appesa ad un filo  :(
"Dighe formidabili sono crollate per una minuscola crepa"(Finnegan\Alexander Pope)

Finnegan

Citazionecontinuo negazionismo di quelli che bollano tutto come fake news da no vax complottaro (come se fosse normale che un 13enne sano che faceva sport ecc. muoia di infarto  :'(  come se fosse una cosa che "succedeva anche prima del 2022")
Ci sono vari articoli qui sul fatto che la gente vive in un mondo di sogno, confondendo la celluloide con la realtà. Diceva Joyce: "La Storia è un incubo da cui cerco di risvegliarmi".
Citazioneper soldi? per sadismo? per altro motivo?
Una sfoltita alla popolazione indebolisce nazioni concorrenti, o di cultura sgradita. E' solo un caso che le nazioni più siringate siano l'Italia e l'Irlanda e non, per esempio, la Svezia?
La spiegazione religiosa la fornisce questa stessa gente: non sono atei, non sono "laici", hanno le credenze più assurde e aberranti.
CitazioneMa a cosa sarà servito tutto questo dolore, tutta questa morte? a rendere i "sopravvissuti" a questa psicosi migliori?
La I Guerra Mondiale (e le altre) non hanno reso migliore nessuno ma circolava l'idea che avrebbe creato un'umanità migliore e posto fine a tutte le guerre. Si è visto un bel mondo...
Citazioneche dire... speriamo che le cose migliorino un pochino dopo il 31 marzo... ormai la speranza è appesa ad un filo
Speranza di cosa, che il drago ci ripensi e se ne torni a casa? Siamo nella società dell'immagine dove tutto è spettacolo: la guerra è lo "spettacolo" dell'estate (sempre se finisce), la "variante" quello (già annunciato: "misure impopolari") dell'inverno.
A meno di eventi davvero catastrofici, la farsa pandemica continuerà come da copione, con obbligo per tutti e multe salatissime: fino a quando anche le ultime pecore belanti si vaccineranno, a quel punto rimarranno soltanto poche migliaia da chiudere nei campi di concentramento (proposta già più volte avanzata alla luce del sole) già pronti per l'occasione.
E sul tutto quest'orrore continuerà ad aleggiare un'atmosfera carnascialesca, da Paese dei Balocchi, con discoteche (la cui riapertura è priorità nazionale), bisbocce e strade piene di gente che parla solo di futilità.

Vaccini, Draghi e guerre sono probabilmente un castigo e ben meritato. Umanamente non riesco a concepire come un Paese così corrotto, incattivito, privo di qualsiasi riferimento religioso e morale possa risollevarsi: l'Apocalisse (che si riferisce a tutti i tempi, non solo gli ultimi) ben dice che al moltiplicarsi dei castighi si moltiplicano le bestemmie e non passa giorno che per strada non ne senta almeno un paio, per di più casuali e futili, da parte di gente cui materialmente non manca nulla. Cosa merita la città diabolica che è diventata l'Italia? Sicuri che si convertirà?
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Attenzione: non sono stati aggiunti messaggi in questa discussione negli ultimi 120 giorni.
A meno che tu non voglia realmente rispondere, prendi in considerazione l'idea di iniziare un nuova discussione.

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima