All'epurazione dei fedeli segue quella dei vescovi

Aperto da Finnegan, 13 Novembre 2023, 08:30:23 AM

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Finnegan

Non molto tempo fa ho scritto che la censura dei deboli precede quella dei "forti". Detto fatto: l'epurazione dei vescovi fedeli alla dottrina cattolica sta conoscendo un'impennata (nella solita indifferenza dell'immoto ed inerte popolo cattolico).
Dopo anni in cui i fedeli vengono bullizzati (in rete e fuori), esclusi, persino minacciati dal mondo sedicente cattolico, l'acqua sul Titanic fa capolino in prima classe.
Uno più uno meno - così ragionano il parroco e il laico ammanicati - che differenza fa, ho abbastanza sicofanti per mandare avanti la baracca. E invece no: saltano sempre più vescovi della propria parte, ma anche le masse di fedeli si assottigliano. Non a caso si è di recente tenuto un convegno sulla desertificazione delle chiese. Nelle Messe moderne tutto si fa (politica, sociale, teatro) tranne adorare nostro Signore, ma l'unica idea che sanno escogitare sono i convegni. Il resto non si deve dire. Non si deve vedere. C'è una Messa antica quanto la fede cristiana che attira fedeli ma non si sappia in giro, è imbarazzante.
Anzi già che ci siamo sbattiamo in prima pagina il prete nostalgico senza qualche rotella, dimenticando la lunga (e parziale) lista dei Rupnik abusatori seriali, secondo il collaudato metodo della pagliuzza e della trave. A trarre le conclusioni penseranno i commentatori certificati: la Chiesa moderna santifica come e più di prima, restiamo uniti (ma scacciamo chi non la pensa come noi) e volemese bene (leggasi: i cacciati vogliano bene a noi). Il Vangelo con gli amici si applica, coi nemici si interpreta.

Da tempo vado dicendo, tra la condiscendenza generale, che il peggior sintomo di decadenza del cristianesimo non è Bergoglio, non è il sinodo sui sinodi, ma i parrocchiani che neppure si conoscono per nome. Per non dire delle chiese vuote di nuove generazioni (quindi anche di vocazioni). E' una pacchia per i novelli Neroni: i cristiani non devono neppure perseguitarli, si estinguono tranquillamente da soli.
Il cristianesimo si sta spegnendo silenziosamente, come una candela, ma tutto quello di cui è capace il popolo cattolico sono singulti di nonsenso, tipici delle decadenze terminali: il fuoco amico di chi caccia poveri disgraziati, minaccia, si inchina ai potenti ma pontifica (anche in talare) contro il comune fedele che ancora crede al catechismo. Cosa vuoi che sia un poveraccio in meno, sono così tanti, troppi per i potenti del mondo cui rende conto. Nel frattempo non si è accorto che sono sempre meno. Anche in alto, anche i suoi protettori. L'ultimo a uscire dalla chiesa deserta chiuda la porta
Sostienici con una donazione: www.coscienzamaschile.com/dona

Riverrun, past Eve and Adam's, from swerve of shore to bend of bay, brings us by a commodius vicus of recirculation back to Howth Castle and Environs

Risposta rapida

Nome:
Email:
Verifica:
Lasciare vuota questa casella:
Cognome del Presidente della Repubblica (minuscolo)?:
Scorciatoie: ALT+S invia msg / ALT+P anteprima